Seleziona pagina

Il city wagon - Test bici elettrica ADO A20

Il city wagon - Test bici elettrica ADO A20

È arrivato l'ADO A20, il fratello della mia moto da fuoristrada, messo a punto appositamente per l'uso urbano.

Urban Wagon - Test bici elettrica ADO A20


Unisciti al gruppo ufficiale dei proprietari di biciclette ADO ungheresi cliccando qui!

 

introduzione

Lo scorso autunno sono finalmente arrivato al punto in cui ho comprato la mia prima bici elettrica. Fu allora che scrissi che inizialmente non avevo comprato quello che avevo programmato, ma la vita ci ha portato a trasferirci in campagna, e qui ci sono così tanti giri in bicicletta frenetici che ho comprato una bici adattata al terreno invece della città .

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 1

Nell'articolo di oggi, invece, vi presento una bici che inizialmente avevo intenzione di acquistare, almeno dal punto di vista costruttivo. Questo non è altro che il cajga urbano dell'ADO, o il nome più lungo A Dece Oasis.


 

Imballaggio, accessori

La scatola è arrivata con un logo a me già noto, ma era più piccolo di quello dell'ADO Z20 C. Non solo è più piccolo, è anche più leggero, il che dimostra anche prima di disimballare che al suo interno si nasconde una due ruote completamente diversa.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 2

Quando si apre il coperchio, il tutto viene imballato con la consueta raffinatezza, facendo attenzione a non versare la vernice o danneggiare nulla durante il trasporto.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 3

Oltre alla bici piegata, troviamo due scatole più piccole, i due pedali in una borsa, e alcuni attrezzi in un'altra. Una delle scatole contiene il caricabatterie per la spina europea e l'altra ha un supporto per telefono regalo. Quest'ultimo non è un caso, è proprio dovuto a una delle differenze tra il mio Z20C e l'A20.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 4


 

Assemblea

Montare una bici non è un grosso problema. Non è richiesta alcuna qualifica tecnica.

Come primo passo, togli le bende a sgancio rapido. In questo caso, apri la bicicletta e installa il supporto laterale in modo che si fermi sui tuoi piedi durante i passaggi successivi.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 5

Puoi staccare la copertura protettiva, gli strati morbidi sono tenuti in posizione da nastro adesivo. Una volta rimossa la protezione, il manubrio può essere montato in posizione serrando una vite a brugola sotto l'asta ripiegata per fissarlo. Metti il ​​sedile a posto, avvita i pedali e il gioco è fatto.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 6

Dopo l'installazione, prima del primo avviamento, bisogna controllare una cosa, il funzionamento dei freni. Ho scritto nell'articolo dell'anno scorso che nel grande entusiasmo me ne sono dimenticato ed è quasi caduto perché i freni non hanno preso piede.

Nel caso dell'A20, almeno nel mio caso, il controllo è stato sufficiente, entrambi i freni hanno funzionato correttamente.


 

Modulo cartaceo

È tempo di un avvertimento!

Di seguito, ti verrà chiesto di essere in grado di ignorare la potenza massima del motore o la limitazione della velocità massima massima. Tuttavia, secondo le leggi vigenti, le biciclette elettriche commercializzate in Ungheria (e nell'UE) possono avere una potenza massima di 250 watt e una velocità massima di 25 chilometri orari.

Quindi, se cambi questi valori, puoi usare la bici solo in aree private, non su strade pubbliche, nel traffico, non in aree pubbliche!

La legge stabilisce inoltre che una bicicletta elettrica è quella in cui la trazione del motore è spenta se non si gira il pedale o se la velocità si avvicina ai 25 Km/h.

Ovvero, in sintesi: se la bicicletta dell'articolo utilizza la seconda o la terza marcia (cioè la manetta) e/o si aumenta la velocità massima da 25 km/he/o si aumenta la potenza di 250 watt, non più con un bicicletta elettrica, ma guidiamo anche un motorino, che richiede anche la patente, il casco e l'assicurazione obbligatoria per la responsabilità civile.

Fondamentalmente, l'ADO A20, almeno dal lato dell'unità, è lo stesso dello Z20C. Cioè, il motore è un pezzo potente da 350 watt, naturalmente privo di carbonio, con una velocità nominale di 380 giri / min. La batteria è da 36 volt, 10,4 Ah.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 7

In relazione al motore, è importante che la sua potenza sia limitata a 250 watt secondo le informazioni di fabbrica. Questo limite può essere rimosso impostando una velocità massima programmata in fabbrica più alta. Puoi trovare un modo per farlo un po' più in basso.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 8

Per quanto riguarda la batteria, vale anche la pena notare che c'è una dichiarazione nella descrizione di fabbrica che le celle della batteria sono di tipo automobilistico. Se questo è il caso, allora questa è davvero un'ottima notizia, perché la durata, cioè il numero di cicli di carica e scarica può essere significativamente maggiore in questo modo, e anche con un sacco di carica e immersione, il pacchetto perderà la sua capacità più lentamente .

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 9

Per caricare il pacco batteria, otteniamo un caricabatterie da 42 watt che può caricare da zero a 6 in 100 ore. Va sottolineato qui che il pacco batteria può essere facilmente rimosso dal telaio, quindi puoi caricarlo alla tua scrivania, anche se vai a lavorare in appartamento o in bicicletta, e poi puoi semplicemente ricaricare la batteria carica e andare casa.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 10

L'autonomia secondo i dati di fabbrica è puramente elettrica con 45 aiuti e 80 chilometri con una singola carica. La velocità massima impostata in fabbrica è di 25 chilometri orari, ma questo limite può essere superato (impostando Computer P08). Certo, non farà neanche cento, ma è a 30-35 miglia di distanza. Certo, dipende dalla topografia e anche dal nostro peso. Quest'ultima cifra, cioè la capacità di carico massima, è stata data a 120 kg, che è un valore abbastanza favorevole, con il limite massimo di 100 per la maggior parte delle categorie simili di veicoli elettrici.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 11

Il telaio della bici è in alluminio, il peso lordo totale è di 28 chilogrammi. Non l'ho misurato, ma potrebbe essere giusto, o se non lo è, sono troppo forte. Anche i cerchi sono in alluminio, che sono 20 pollici, i pneumatici su di essi possono ovviamente essere gonfiati, non solidi. Tra le specifiche si evidenzia il sistema di controllo denominato ADO G-Giver, che si occupa di controllare l'azionamento per il recupero energetico. A causa del nome, penso al mio sviluppo.

 

Lascia che le cose visibili vengano!

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 12

La bici ha ricevuto l'assorbimento degli urti sia nella parte anteriore che in quella posteriore. Nel solito modo, la forcella è nella forcella nella forcella e nella parte posteriore, sotto il nostro fondo, nel tubo verticale. Ho una trasmissione Shimano, a sette velocità, l'entry level è vero, ma è anche sulla mia bici, e non c'è problema, anche se non la scuoio in un ambiente urbano.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 13

C'è anche un buon freno, dobbiamo riuscire a fermarci a una velocità di 30-35 chilometri. Otteniamo freni a disco dalla parte anteriore a quella posteriore, anche se non "solo" bowdenes idraulici, ma serve allo scopo.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 14

 

Vediamo il volante e cosa c'è sopra!

Sulla sinistra c'è un interruttore della lampada e una cornamusa. È piuttosto forte, ma ha una voce strana, se grido a qualcuno, una cosa è certa, non mi viene nemmeno in mente che stavo canticchiando. I miei ragazzi adorano la sua voce, a volte devono fischiare quando andiamo in bicicletta.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 15

Il prossimo è il computer di bordo S866. È utilizzato da diversi produttori, quindi possiamo trovare descrizioni dettagliate in molti punti della rete.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 16

Non guasta, perché oltre a conoscere le solite cose (distanza percorsa, tempo dalla partenza, velocità, velocità media, distanza totale percorsa in bici, feedback sui freni), ci sono anche tanti sottomenu che puoi premere premendo i pulsanti + e - possono essere raggiunti mantenendolo. Qui, ad esempio, possiamo impostare una velocità massima bloccata in fabbrica più alta.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 17

Il prossimo è una porta USB, che purtroppo è una novità. Insomma, purtroppo, visto che la mia moto non è ancora uscita, chi compra la A20 può essere contento, certo, perché la prende già da zero.

Ho installato il porta telefono regalo nell'area libera dopo il governo. Ho detto sopra che sto parlando del motivo per cui lo otteniamo, beh, ovviamente la novità, ovvero la porta USB con cui possiamo caricare il nostro telefono.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 18

Poi arriva la leva del cambio. Premere il pulsante grigio per accendere, abbassare la leva. La leva dell'acceleratore si trova alla base dell'impugnatura destra. Cioè, in questo caso non si tratta di un braccio, possiamo girare la parte interna del manico, di qualche centimetro, nel qual caso il motore elettrico aziona la bici. Le due estremità del volante sono, ovviamente, le due leve dei freni.


 

Esperienze

Penso che siamo riusciti a passare attraverso l'essenziale, ora potrebbe essere la parte se l'ADO A20 è buono o no!

Cominciamo da lì, che sebbene le immagini A20 e Z20C che uso siano molto simili, ci sono molte differenze nella vita tra le due moto, e non solo in termini di aspetto.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 19

Mentre la Z20C è una bici fuoristrada economica, l'A20 è specificamente affilata per l'uso urbano su asfalto. Questo è evidente anche sul telaio, dove il forcellone è molto più filigranato rispetto allo Z20C. Ma non solo questa è la differenza, ma anche che il percorso della molla del primo telescopio è molto più corto, il telescopio è molto più stretto. Anche questo è comprensibile, poiché le sospensioni più morbide non sono completamente necessarie per l'asfalto.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 20

Un altro cambiamento è che l'A20 ha ricevuto anche l'assorbimento degli urti sotto il sedile, che è utile quando l'asfalto è di scarsa qualità, rende il sedile comodo e non rimbalza sulla bici in quel modo.

Anche le dimensioni esterne sono inferiori rispetto al caso dello Z20C, che da un lato è dovuto al peso della macchina (più facile da trasportare) e dall'altro è un grande vantaggio se trasportato in auto. Mentre lo Z20C si adattava semplicemente al bagagliaio della mietitrebbia, sono stato in grado di inserire comodamente l'A20, anche da sdraiato.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 21

Questo è un grande vantaggio perché, ad esempio, quando ci spostiamo dall'agglomerato, possiamo arrivare ai limiti della città o al parcheggio P+R in auto, da lì possiamo andare oltre in bicicletta, innescando il trasporto pubblico. Questo non è uno svantaggio preciso in questa epoca carica di virus.

Quello che è cambiato molto è il funzionamento della trazione elettrica e degli ausiliari. All'inizio pensavo che la moto presa fosse pessima, ho anche contattato il produttore che mi ha inviato le impostazioni di base per il computer, ma ho trovato tutto a posto.

L'impostazione predefinita è se imposti qualcosa e non ricordi quale fosse il valore originale:

P01: 3, P02: 0, P03: 36, P04: 10, P05: 0, P06: 20, P07: 1, P08: 25, P09: 1, P10: 2, P11: 2, P12: 3, P14: 15, P15: 29, P16: 0, P17: 0, P18: 100, P19: 0, P20: 0

Una descrizione del ciclocomputer S866 è disponibile qui: https://manuals.plus/lcd/s866-lcd-instruments-v1-0-operating-manual

Basta regolarlo con saggezza, la tensione del sistema, il numero di magneti, la dimensione della ruota non è buona o addirittura sfortunata.

 

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 22

Durante l'utilizzo, mi sono reso conto che quello che stavo riscontrando non era un bug, ma semplicemente come funziona bene nell'uso urbano. Ma vediamo di cosa si tratta!

  • Lo Z20C ha 5 livelli di assistenza impostati (questo può essere fino a 10 se il computer è acceso), mentre l'A20 ne ha solo tre.
  • Pedalata assistita e acceleratore sono disponibili anche sulla Z20C dall'avviamento a zero km/h, con limite inferiore di 20 Km/h sulla A6.
  • Per la Z20C, la pedalata assistita e l'acceleratore possono essere utilizzati contemporaneamente, per la A20, la pedalata assistita funziona in prima marcia e la leva dell'acceleratore in seconda e terza marcia.

Come puoi vedere nella messa a punto, la differenza è seria, il che ovviamente ha una buona ragione.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 23

Nel campo della Z20C, spesso è bene farsi aiutare all'inizio, ma sull'asfalto è abbastanza confuso - facciamoci l'abitudine - perché la moto può oscillare bene sotto di noi, e per questo è sufficiente muoversi un po' il pedale

Nel caso dell'ADO A20, l'assistenza arriva da soli 6 Km/h, che è solo un passo comodo, ma così la coppia non arriva inaspettatamente, ma mentre acceleriamo, l'aiuto arriva girando il pedale.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 24

Lo stesso vale per l'acceleratore, cioè non funziona fino a 6 Km/ora, ma sopra. (Si noti qui che l'impostazione dell'acceleratore può essere riprogrammata impostando il computer su P09 per funzionare da 0 Km / h, ovvero immediatamente all'avvio, ma come ho scritto sopra, non è legale utilizzare una bici con acceleratore.)

Nel caso dello Z20C, a volte è utile chiedere aiuto girando il pedale, ma se arriviamo su un terreno del genere, possiamo aiutarlo con l'acceleratore.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 25

Beh, non è nemmeno necessario in città, quindi è più economico da usare. Se stai pedalando su una zona pianeggiante, riceverai assistenza oltre a pedalare su ogni tappa. Non molto forte, solo che la svolta non sarà faticosa nemmeno alla marcia più alta, mentre si guida ad una velocità di 20-25 Km/h.

Se vogliamo lavorare un po' i muscoli, possiamo girare più velocemente, quindi con l'aiuto di 25-30 Km/ora si possono raggiungere (ovviamente solo se abbiamo eliminato la velocità massima, che ancora non è legale. Ho anche spento solo per motivi di prova, non provato su strada).

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 26

Quindi questa è una soluzione davvero conveniente e non dobbiamo interrompere. Se invece arriva una salita più scomoda, possiamo passare alla doppia o tripla marcia ausiliaria, dove agirà l'acceleratore. Quindi possiamo girare il pedale e, come lo sentiamo, tirare l'acceleratore vicino ad esso, così otteniamo molto aiuto.

In pratica, ciò significa che è possibile raggiungere una velocità di 35 km / h su una pendenza moderatamente accidentata con la marcia più alta, il che è un valore umano per una ruota da 20 pollici così piccola.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 27

D'altra parte, il boost del gas ha lo svantaggio di consumare meglio l'energia disponibile. Quindi, nessuno dovrebbe aspettarsi che i dati sulla distanza forniti dalla fabbrica siano disponibili anche su una collina continua, perché non lo è.

La buona notizia è che c'è un recupero di energia, il che significa che se il nostro viaggio va su e giù, otterremo parte dell'energia persa in salita dall'altra parte della collina.

Ok, ma dopo molte informazioni, com'è guidare la bici elettrica ADO A20?

Ovviamente la cosa è impeccabile. Possiamo sostenere che la potenza massima, cioè 350 watt, sia sufficiente o meno, ma come ho indicato sopra, per legge può essere un massimo di 250 watt, e non è un caso che il legislatore abbia fissato questo limite. Anche quando è impostata su 250 watt, la bici muove la bici in modo completamente impeccabile, lo dico strofinando la sua glassa dal basso.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 28

Quindi penso che le prestazioni siano buone, ma lo stesso vale per la mia bici ADO Z20C, anche se la uso principalmente non su asfalto liscio, ma su colline e valli, nei boschi, nel fango, che è quello che devo affrontare natura.

L'ADO A20 è diverso, ovviamente. Con le stesse dimensioni del cerchio, ha pneumatici di dimensioni normali ma antiurto che rendono più facile il rotolamento senza assistenza rispetto al mio.

L'ammortizzatore è proprio davanti, e ho già accennato sotto il sedile, un vero regalo per il nostro sedile su una strada traballante.

La trasmissione, i freni funzionano bene. Nel test ADO Z20C, più precisamente durante il video, ho capito che non vale nemmeno l'intero albero da lancio, perché ha un cambio Shimano entry-level su di esso. Per ora lo uso senza errori, ho preso freddo-caldo, fango, acqua, neve, essendo sale, ma è un problema di cane, quindi penso che non ci sarà niente di sbagliato anche con l'A20 nell'uso urbano.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 29

Ho anche ricevuto un commento di disapprovazione che il freno non è idraulico. Davvero no, quindi non può essere dosato con la stessa delicatezza di uno idraulico. Ma mi raccomando, è una bici elettrica urbana, non una bici da corsa con cui dobbiamo superare le piste in discesa. Se non hai un freno a disco Bowden qui, prendilo con te!

Se devo cercare la cosa sbagliata, forse una cosa che mi viene in mente è che abbiamo solo un occhio di gatto invece di un fanale posteriore. Fortunatamente, una luce posteriore a batteria dura ca. 2000 fiorini, quindi questa è una mancanza facilmente rimediabile, ma ancora più incomprensibile.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 30

Un ottimo punto, tuttavia, è la presenza di una porta USB e il porta telefono in regalo non è l'ultimo. Tutto quello che devi fare è acquistare un cavo USB corto e mentre sei in movimento puoi navigare nel telefono, riprodurre musica e caricare il telefono dalla batteria della bici.

Quindi, nel complesso, l'ADO A20 è diventata un'ottima bici, almeno quanto la mia Z20C, ovviamente per il terreno, è per la città.


 

Che finora non è rientrato nell'articolo

Ci sono alcune altre cose che ritengo importanti menzionare, la prima di queste è il casco.

Sarò completamente onesto, non ho mai usato un casco per andare in bicicletta fino all'inizio di quest'anno. Ammettiamolo, è praticamente irresponsabile. Dopo il mio articolo autunnale su Z20C, qualcuno me ne ha parlato, quindi quando ho visto che un casco ADO poteva essere aggiunto alla bici ADO, ho anche colto il prezzo.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 31

È venuto, comodo, buono anche per la mia grande testa da bowling. Schiuma sulla torta, che ha anche una tenda da sole a tre punti fissata magneticamente, quindi se non vuoi / ami indossare occhiali da sole mentre vai in bicicletta, i coleotteri non voleranno nemmeno nei tuoi occhi e il sole non abbaglierà .

Aggiungo un link al casco alla fine dell'articolo per vedere se ti piace.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 32

L'altra cosa da menzionare è la garanzia!

Molte persone su biciclette cinesi sono riluttanti ad acquistare, dicendo che è essenzialmente impossibile rispedire una bicicletta in Cina, quindi c'è una garanzia sulla porta. Lo togli e non c'è alcuna garanzia.

Noto, ovviamente, che non è proprio così, ce ne sono milioni e c'è una soluzione per risolverlo, ma ora non ne fa parte, perché con ADO le cose funzionano in modo completamente diverso rispetto a una bici cinese media.

Vediamo qual è la differenza!

  1. Supporto tecnico permanente
  2. 10 anni di garanzia sul telaio e 1 anno di garanzia sulle parti strutturali - forcella anteriore, reggisella, volante, leva freno, pignone, trasmissione, componenti elettrici - caricatore, batteria, motore, controller, strumento, caricatore USB, impugnatura dell'acceleratore, interruttore 2in1, faro, ecc.
  3. Dopo la vendita nell'UE, i punti di assistenza UE (UK, DE, PL) possono essere sostituiti gratuitamente se la riparazione non è possibile
  4. Servizio online di risposta rapida di 8 ore in inglese e tedesco (come ho letto in altre lingue, non so in ungherese)
  5. In caso di guasto, verranno inviati pezzi di ricambio gratuiti e video di riparazione per l'installazione;
  6. I clienti possono anche acquistare pezzi di ricambio da una terza parte, nel qual caso ADO condividerà il costo.
  7. Se la bicicletta non può essere riparata nel paese dell'acquirente, può essere restituita ai centri dell'UE
  8. Se non possono essere riparati nemmeno presso il centro ADO, il produttore fornirà gratuitamente una nuova bicicletta.

Spero di non essermi perso nulla, la lista è abbastanza lunga. Il punto è, in questo caso, che in questo caso non solo possiamo ordinare la nostra bici da un magazzino UE, ma anche la successiva amministrazione della garanzia completa avviene in Europa.

Se una parte si guasta, il produttore invierà la nuova parte attraverso i centri UE, aggiungendo il video necessario per la sostituzione. Questa è una cosa abbastanza buona, e sospetto che se la riparazione richiede assistenza, anche qui potrebbe entrare in gioco la condivisione dei costi.

Sembra anche molto positivo per il supporto a vita, la possibilità di una rapida segnalazione degli errori online e il fatto che, come ultima risorsa, dovrebbe essere rispedito a una sede dell'UE e non in Cina.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 33

E poi la fine del prezzo, perché per questo è importante!

Il prezzo dell'ADO A20 sarebbe di 224 mila fiorini, ma avrei ricevuto un codice coupon con il quale possiamo portarlo per 217 mila fiorini. Naturalmente, ho guardato il cercatore di materie prime per vedere cosa potresti ottenere a casa a quel prezzo, ed è esattamente quello che mi aspettavo. Se sei curioso, dai un'occhiata anche tu.

Il concorrente diretto in questa categoria è l'Himo Z20, che ha un prezzo interno di 290 HUF, ma puoi stare certo che bici con potenza del motore simile, batteria e autonomia simili costeranno più che meno di Himo.

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 34

Quindi, per quei soldi, è davvero un buon acquisto. Chi vuole un dispositivo un po' più serio di uno scooter per farsi coinvolgere in un sistema di micromobilità elettrica. O, per dirla in ungherese, vuoi prendere il controllo di andare da A a B, tralasciando i trasporti pubblici e la guida, e il suo ADO con l'A20 offre una soluzione abbastanza conveniente per questo.

Se ti è piaciuta la bici, puoi seguire il link qui sotto, su BGHU0519 o a BGADOA20 puoi acquistare con un codice coupon:

ADO A20 Bicicletta elettrica - Magazzino ceco

 

Se vuoi anche il casco, lo trovi in ​​un magazzino cinese qui:

 Casco da ciclismo ADO con tenda magnetica

 

E se vuoi un avvio di fabbrica, sarà qui:

Avvio di fabbrica ADO A20

 

Contenuti simili sul nostro sito

Urban Wagon - Test Bici Elettrica ADO A20 35

Circa l'autore

s3nki

Proprietario del sito web HOC.hu. È autore di centinaia di articoli e migliaia di notizie. Oltre a varie interfacce online, ha scritto per Chip Magazine e anche per PC Guru. Per un certo periodo ha gestito il proprio negozio di PC, lavorando per anni come responsabile di negozio, responsabile del servizio, amministratore di sistema oltre che nel giornalismo.