Seleziona pagina

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi

La Xiaomi Mi TV 4S sa molto, sorprendentemente economica, ma dov'è la trappola qui? Da nessuna parte!

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi


 

Xiaomi Mi TV 4S - Introduzione

È passato un po' di tempo per sostituire la mia TV, e dal momento che sono stato un appassionato collezionista di prodotti Xiaomi per anni, non c'era dubbio che il mio prossimo televisore sarebbe arrivato da loro.

Non c'era dubbio sul produttore, e non c'era nemmeno questione di dimensioni. Molte persone sfiorano la diagonale da 43 pollici, ma per noi è appena sufficiente. Finora ho guardato la TV di queste dimensioni e non volevo cambiarla. Ad ogni modo, la televisione è una parte centrale della mia vita, a dir poco, non ho nemmeno un abbonamento TV. Almeno non con i fornitori tradizionali.

Uno dei motivi per cui non sono entrato prima nell'acquisto è stata la mancanza di supporto ufficiale da Netflix. Come ho letto, da allora c'è stata una soluzione per l'installazione su altri televisori, ma sono rimasto comunque con la versione ufficiale. Dato che volevo comunque aspettare il periodo natalizio, e i prezzi più bassi in quel momento, avevo molto spazio per aspettare un po' per vedere se ci sarebbe stata anche una versione dedicata di Netflix.

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi 1

Ed è diventato. L'ho persino ordinato alcune settimane fa e utilizzerò la TV per quasi quattro settimane, quindi è tempo di descrivere la mia esperienza.


 

Imballaggio, accessori

La versione da 4 pollici della Xiaomi TV 43S arriva in una scatola molto piccola che almeno sembra piccola rispetto alle dimensioni della TV. C'è solo una cosa più piccola delle sue dimensioni, il suo peso, che non credo raggiunga 8 libbre con l'imballaggio.

Quando apriamo la scatola, non troviamo troppa merda. Una breve descrizione della messa in servizio, due piedini, quattro viti, un cavo da barba da venti e venti e un telecomando. Ecco, non ti serve altro.

Evidenziato dal coperchio della cella in nichel, la prima cosa è avvitare la gamba con 2-2 viti, quindi possiamo metterla in posizione.


 

Esterno

 

C'è una dualità in questo televisore. Ha un profilo sanguigno sul davanti e una cornice metallica di appena un centimetro e mezzo sul lato e appena la metà e la parte inferiore. Non è un'orgia di design, ma è decisamente appariscente e non sembra nemmeno spessa se vista dai bordi. Artigianato così professionale e accattivante!

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi 2

Tuttavia, se iniziamo a esaminare la parte posteriore, l'economicità colpirà. La qualità della plastica, lo spessore del televisore al centro, il posizionamento dei connettori non mi danno più 100 punti su 100, ma solo circa 90.

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi 3

No, non ci sono bug gravi, non ci imbattiamo in connettori inutilizzabili, pulsanti fuori posto, solo in qualche modo l'effetto complessivo è così semplice. Certo, guardiamo la TV dalla parte anteriore, vedremo solo la parte posteriore se eliminiamo la polvere da essa.

Ciò che rafforza un po' la sensazione di economicità sono le gambe. Due gambe sottili a forma di V rovesciata che sono semplici e tengono bene la TV, ma preferisco le suole più spesse perché puoi stare su di esse anche su uno scaffale più sottile.

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi 4

In base a quanto detto finora si potrebbe pensare che sia al momento dimenticabile, ma no, per niente, visto che ci sono aspetti positivi della TV - per non parlare del prezzo - che ci fa guardare alla bruttezza della back cover a lotto.


 

Hardware, connettori

La Xiaomi TV 4S è dotata di un chipset MediaTek. Il processore è quad-core, tutti i core sono Cortex A53, con una velocità di clock massima di 1,5 GHz, il che significa che non è una centrale elettrica, ma poiché è una TV, non un telefono di fascia alta, è abbastanza per tutto. Oltre al proci, c'è un acceleratore grafico ARM Mali-470 MP3 con una velocità di clock massima di 750 MHz.

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi 5

Otteniamo 2 GB di memoria e 8 GB di memoria di massa. Il primo è abbastanza per 4K TV, e per il secondo possiamo scaricare alcune parti della nostra serie preferita, forse alcune app dall'Android Store.

Il display ha una risoluzione di 4K, ovvero 3840 x 2160 pixel. Il pannello è una specie di VA, è da qualche parte tra LCD e IPS in termini di qualità, per fortuna più vicino a quest'ultimo.

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi 6

Secondo il modulo cartaceo, l'angolo di visione è di 178 gradi, la luminosità massima è di 250 nits (più alta in HDR) e la frequenza di aggiornamento dell'immagine è di 60 Hz. Questi sono valori abbastanza medi. Otteniamo HDR e una procedura chiamata Motion Smooth che uniforma l'immagine in rapido movimento.

I connettori sono appena sufficienti, forse manca il normale coassiale S/PDIF. Otteniamo un connettore Ethernet, 3 HDMI, uno dei quali è anche marcato ARC, ha un ingresso AV, tre USB, un'uscita per cuffie, uno slot per schede, un'uscita ottica e due connettori per antenna, uno satellitare e uno semplice.

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi 7

Ovviamente sono presenti anche il Bluetooth e il Wi-Fi, quest'ultimo a doppio canale. Il suono è prodotto da due altoparlanti da 8 watt e la TV ha anche il supporto Dolby + DTS.

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi 8

Infine, qualche parola sul telecomando. Rispetto al puritano semplice TV box Xiaomi, il telecomando è uno più avanzato, ci sono anche pulsanti dedicati Amazon Prime e Netflix, possiamo passare dalla TV tradizionale a quella Android TV e otteniamo un pulsante dedicato per il riconoscimento del testo e uno per l'accesso alle impostazioni anche.


 

Software

Utilizzo da tempo un TV Box Xiaomi. Ne ho provati molti, ma era l'hardware migliore, più stabile e perfetto per la TV online. Il passaggio a Xiaomi TV è stato quindi relativamente tranquillo, poiché la TV esegue lo stesso software (con differenze minime) della piccola scatola. E questo è Android TV, che attualmente è basato su Android 9.

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi 9

I televisori Xiaomi hanno anche un'interfaccia chiamata PatchWall, che è più attraente e offre un accesso più semplice per gestire gli input, ad esempio, ma non supporta nessun paese adatto a noi. Forse anche la Spagna è più vicina a questo perché Venezuela e India sono così in entrata a causa del contenuto localizzato. Non è che parlo spagnolo...

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi 10

Quindi, è meglio attenersi all'interfaccia di Android TV, che non mi dispiace. Faék è semplice, qui il punto è accedere ai contenuti online. L'ordine dei "canali" è regolabile, facciamo preinstallare Amazon Prime e Netflix, ho installato l'app Telenoros MyTV e HBO Go accanto a loro, anche loro funzionano senza problemi.

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi 11

Le impostazioni sono la parte diversa dal box TV Xiaomi, il che è comprensibile dal momento che è una TV, quindi otteniamo voci di menu per regolare anche l'immagine e il suono, per non dire altro. A proposito, il software non parla nemmeno ungherese (è vero che il testo è lasciato qua e là), quindi non è necessario conoscere la lingua per utilizzarlo.


 

Usa, sperimenta

Bene, finora il modulo cartaceo è stato interessante, ma sospetto che tutti si chiedano com'è la TV, qual è la risoluzione 4K, e cosa usare.

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi 12

Leggendo i test online, possiamo imbatterci in opinioni molto estreme, c'è poco scritto che sia imparziale e fondato. Certo, la verità è ancora da qualche parte a metà. Non bisogna credere agli articoli grondanti di ottimismo evviva, né a quelli che ti calunniano nel fango.

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi 13

Innanzitutto, è importante ricordare che mentre la Xiaomi TV ha una risoluzione 4K, non è affatto di prim'ordine. I dispositivi con pannello OLED sono inclusi lì, ma il loro prezzo è anche ordini di grandezza più alto. La TV di Xiaomi, d'altra parte, è eccezionale nella sua categoria, e ciò è dovuto principalmente al software che utilizza e all'hardware che contiene. Con quest'ultimo non intendo il pannello del display, ma l'hardware costruito per far funzionare il sistema.

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi 14

Questo hardware non è affatto eccezionale, ma piuttosto "appena" ben al di sopra della media. Questo perché la maggior parte dei principali produttori, siano essi LG, Samsung o altro, forniscono il proprio sistema e interfaccia e sono dotati di hardware piuttosto debole. Questo va a scapito di usabilità, gestibilità e velocità.

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi 15

E anche qui possiamo rivolgerci al software, che secondo me – oltre all'hardware – è la cosa migliore dei televisori Xiaomi.

Come ho già scritto, la TV ha anche l'interfaccia di Xiaomi, Patchwall, che purtroppo non può essere utilizzata con noi. Oppure sì, ma ad esempio il contenuto inglese non è disponibile su di esso e l'ungherese sicuramente non lo è.

Ecco perché Google TV rimane.

Prima di sentirti frustrato, è importante notare che, sebbene sia piuttosto economico e non assomigli affatto alle superfici eccessivamente scuoiate di oggi, questo è forse il più grande vantaggio. È incredibilmente veloce, facile da vedere, personalizzabile e, come ho scritto all'inizio di questo capitolo, questo è ciò che rende il Mi TV 4S più desiderabile.

Non è un caso che ho usato una scatola Xiaomi invece della mia vecchia TV LG. Era possibile installare tutto ciò di cui avevo bisogno su LG, ma il suo utilizzo era così lento e lamentoso che potevo piangere. In confronto, Android TV è un vero ristoro!

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi 16

Xiaomi TV 4S offre un'esperienza utente completamente diversa e molto migliore rispetto ai televisori dei produttori più grandi disponibili a prezzi simili e, ancora una volta, non è per l'aspetto colorato e maleodorante, ma per l'usabilità.

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi 17

Anche se l'avvio, ovvero l'avvio della TV, richiede alcuni secondi in più, ma quando si avvia, tutto funziona senza intoppi. I programmi si caricano e si avviano rapidamente, tuttavia, è necessaria anche una buona connessione Internet perché nel caso dei provider di streaming online, il contenuto viene caricato dalla rete.

Vediamo ora il display!

L'angolo di visione del pannello VA è minimamente inferiore alla forma della carta, cioè 178 gradi, sebbene sia lì, i colori sono un po' distorti da un angolo così acuto (essenzialmente dal bordo della TV).

Ad ogni modo, non c'è niente di sbagliato nella copertura dello spazio colore RGB (quasi il 100 percento), ma nel caso dello spazio colore DCI-P3 la situazione non è più così buona, qui il televisore non raggiunge più il 90 percento. Il pannello VA è stata una buona scelta. I display IPS sono odiati a causa della loro lentezza, dei semplici LCD e dei colori orribili. Il VA è in ritardo rispetto all'IPS in termini di qualità dell'immagine ed è molto più veloce in termini di velocità, quindi il miglior compromesso possibile che gli ingegneri di Xiaomi potrebbero fare.

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi 18

Quindi le carenze, se così si possono chiamare, derivano dalla tecnologia del pannello VA, che non può essere davvero eliminata, perché per ottenere neri migliori, bianchi migliori, una maggiore copertura dello spazio colore, un miglior rapporto di contrasto, questo pannello è abbastanza non abbastanza. Chiunque desideri il meglio deve andare molto, molto più in profondità nelle proprie tasche e acquistare un dispositivo con pannello OLED.

Cosa significa in pratica? In breve, sebbene otteniamo l'HDR, l'effetto di questo non sarà neanche lontanamente tagliente come con un pannello OLED. Noto, ad esempio, che non mi piacciono nemmeno i colori riverberanti forniti dall'HDR, mi sembrano troppo saturi, fuori dalla realtà, troppo colorati, odorosi. Certo, a chi piace questo, è una questione di gusti.

Quindi, per me, questa debolezza dell'HDR non è affatto un problema. E il televisore, in modalità normale, quindi non HDR, fa concorrenza ai suoi compagni di classe ed è addirittura tra i migliori della sua categoria.

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi 19

Lo stesso vale per il suono. I due altoparlanti integrati da 8 watt possono essere utilizzati, ma sono tutt'altro che di prim'ordine. Nonostante il supporto Dolby, otteniamo solo profondità, ad esempio, quindi se qualcuno vuole di meglio, sarà costretto a procurarsi altoparlanti esterni, una soundbart, un subwoofer.

Certo, anche questo è un punto che non si può dire male, a meno di non volerlo paragonare alla ben più costosa top di gamma. Mele con pere, completamente senza senso.

Gli altoparlanti Xiaomi suonano completamente nella media, niente di meglio o peggio della TV LG che ho usato finora. Non distorcono, non c'è crepitio, l'orecchio non danneggia il suono, è semplicemente quello che è nel budget a causa del prezzo.

Se sei già sull'audio e sull'altoparlante esterno, è importante menzionare il connettore HDMI etichettato ARC.

Questo differisce dai normali connettori HDMI in quanto può controllare un dispositivo esterno, ovviamente solo se è anche compatibile con ARC. Cioè, se accendi la TV, accenderà l'amplificatore o la soundbar tramite HDMI, se la spegni, la spegnerà. Se modifichi il volume con il telecomando della TV, controllerà direttamente il volume del dispositivo audio esterno, non della TV.

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi 20

Tuttavia, ho sofferto un po' con questo connettore ARC, ma descriverò la soluzione in modo che tu non debba farlo. Il punto non è solo attivare la funzione ARC nelle impostazioni, ma anche scorrere verso il basso perché è lì che trovi le funzioni ARC abilitate.

Per impostazione predefinita, questi interruttori non vengono visualizzati, basta scorrere verso il basso, quindi non mi sono nemmeno accorto per molto tempo che erano lì e non capivo perché il suono non fosse passato alla soundbar. Bene, la soluzione era così semplice.

Trattandosi di un televisore, è importante parlare anche di funzionalità TV!

Sebbene scelgo principalmente la TV online, a volte mi rivolgo al digitale terrestre. Questo perché il canale gratuito di MyTV non include il canale sportivo M4, mentre i programmi in chiaro di MindigTV lo includono. In altre parole, guardo il calcio per terra.

Dove viviamo, il sito MindigTV afferma che la copertura e la potenza del segnale giustificano l'uso di un'antenna esterna. In confronto, ho collegato l'antenna di una scheda sintonizzatore TV Gigabyte di 20 anni fa nel jack e può essere utilizzata anche per la trasmissione terrestre.

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi 21

Non ho intenzione di introdurre i servizi di MindigTV, penso che molti di loro lo usino, il che è importante che ovviamente tutte le opzioni siano disponibili anche su Xiaomi TV.

Quindi il punto è che per coloro che vogliono ancora usare le trasmissioni MindigTV, funzioneranno.

Non ha senso scrivere un saggio sulla qualità della trasmissione, non c'è niente di meglio di 1080i, la TV conosce la risoluzione 4K, il che significa che supera di gran lunga le aspettative. L'immagine è bella, non si sfalda, la risoluzione più bassa è ben ridimensionata nel software, quindi neanche questo è un problema.

Ora qualche parola sul controllo!

Come ho accennato, lo stesso telecomando dello Xiaomi TV Box è stato sostituito con una soluzione multi-tasto dove è presente un tasto separato per richiamare le impostazioni.

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi 22

Questo ha davvero tutto il necessario per un uso confortevole. Pulsanti dedicati Netflix e Amazon Prime (penso di sottoscrivere fortemente anche quest'ultimo) e un pulsante dedicato per il microfono. Mi piace molto quest'ultimo.

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi 23

No, non dobbiamo assolutamente parlare inglese perfettamente, capisce abbastanza bene anche l'accento ungherese. Può essere utilizzato nel negozio se stiamo cercando programmi, può essere utilizzato su Youtube e fornitori di streaming se stiamo cercando un film, ed è molto buono perché non devi armeggiare con ciò che vuoi trova sulla tastiera virtuale.


 

sommario

Mi sono davvero innamorato della TV di Xiaomi nelle ultime settimane, ma ho cercato di dipingerne un quadro oggettivo nell'articolo, spero che abbia funzionato.

Ho scritto sopra, ma inchiodiamolo di nuovo! Se leggi da qualche parte che la TV di Xiaomi ha capacità impressionanti, allora dimentica urgentemente quell'articolo, così come, ovviamente, gli scritti che scrivono che non raggiunge la qualità prevista in ogni modo.

La Xiaomi Mi TV 4S, invece, è una delle migliori della sua categoria. Il software Android TV, e l'hardware che lo guida, lo eleva al livello di dispositivi molto più costosi in termini di usabilità, ma in termini di qualità dell'immagine e del suono, se non di miglia, supera i suoi compagni di classe.

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi 24

Alla domanda se ho il coraggio di consigliare un acquisto, la risposta è un sì molto deciso. Tradizionale, quindi eccellente in modalità non HDR, molto buono da usare. Immagine chiara e nitida, anche i colori vanno bene. Tuttavia, è del tutto comprensibile che non possa superare i limiti della tecnologia e non possa ottenere una qualità OLED da un pannello VA più economico. Non possono nemmeno farlo su Xiaomi, rientrerebbe già nella categoria dei miracoli.

Quindi, se vuoi una TV economica con una bella immagine, un buon suono, un bell'aspetto (almeno dalla parte anteriore) per soli 90 mila fiorini, dal software di cui non cadranno i capelli, allora questo sarà la tua TV, la adorerai!

Importante! A causa delle promozioni dell'11.11 (Black Friday cinese), il BGCDC068 con un codice coupon, la TV ora costa solo 90mila fiorini, ma anche con la tassa di consegna il prezzo rimane sotto i 93mila. Può essere ordinato da un magazzino ceco, il che significa che arriva rapidamente. La promozione, invece, è disponibile solo fino ad esaurimento scorte, ma non oltre il 14 novembre!

Clicca qui per acquistarne uno:

Xiaomi Mi TV 4S 43 pollici 4K - Codice coupon: BGCDC068 - 90 040 Ft

 

Contenuti più simili sul nostro sito

Campione 4K nel mio salotto - Test TV Xiaomi 25

Circa l'autore

s3nki

Proprietario del sito web HOC.hu. È autore di centinaia di articoli e migliaia di notizie. Oltre a varie interfacce online, ha scritto per Chip Magazine e anche per PC Guru. Per un certo periodo ha gestito il proprio negozio di PC, lavorando per anni come responsabile di negozio, responsabile del servizio, amministratore di sistema oltre che nel giornalismo.