Seleziona pagina

Tronsmart Element T6 Max - quando il basso ti strappa la faccia

Tronsmart Element T6 Max - quando il basso ti strappa la faccia

Parla con potenza elementare, non ti lamenterai del bass boost!

Tronsmart Element T6 Max - quando il basso ti strappa la faccia 1


introduzione

Posso definirmi fortunato perché ho potuto conoscere i prodotti Tronsmart molto tempo fa. I primi due altoparlanti sono stati inviati dal produttore, ora il terzo dal web store Geekbuying, dove i prodotti Tronsmart sono presentati ad un prezzo molto buono.

L'azienda è giovane, fondata appena sette anni fa, ma durante quel periodo è diventata un fattore importante nel campo degli altoparlanti Bluetooth di fascia media. Possono già permettersi (dal 2018) che il marchio promozionale permanente dell'azienda sia il famoso giocatore di football, Luis Suárez, quindi sono seri non solo sui prodotti ma anche sul marketing.

elemento tronsmart t6 max 2

I due altoparlanti che abbiamo avuto finora, il T6 e il Mega, hanno fornito prestazioni convincenti, tanto che ho chiesto il T6 in modo sfacciato dopo il test e da allora lo uso felicemente.

Ora che Geekbuying ha offerto il T6 Max per i test, non c'era dubbio che avrei detto di sì perché ero sicuro che sarei stato in grado di segnalare tutte le cose buone. Ma prima di entrare nell'esperienza, diamo un'occhiata all'altoparlante stesso!


Esterno e capacità

Il Tronsmart T6 Max, come suggerisce il nome, è fantastico. Non molto, l'altoparlante più grande del produttore pesa quasi due libbre e il diametro di 14 centimetri è associato a un'altezza di quasi 20 centimetri. C'è molto da adattarsi a questa dimensione dello spazio e i designer hanno sfruttato lo spazio disponibile.

La cosa più importante di un altoparlante è il numero, le dimensioni e il tipo di altoparlanti. Ebbene, il Max ha non meno di 13 altoparlanti, di cui 8 passivi e 5 attivi, il che significa un vero altoparlante. Sfortunatamente, il produttore non ha fornito una specifica esatta al riguardo, quindi posso solo fare affidamento sulle immagini e sulla mia esperienza.

elemento tronsmart t6 max 7

L'unità responsabile del basso è rivolta verso il basso. Accanto / sopra di esso ci sono quattro radiatori passivi che vengono mossi dall'aria del "subwoofer". Al di sopra di questi troviamo quattro piccoli altoparlanti attivi disposti in cerchio e alternativamente quattro altoparlanti passivi. A causa della loro posizione e dimensione, è probabile che siano responsabili degli alti e degli alti di fascia media. Secondo il produttore, la potenza totale dell'Element T6 Max è di 60 watt, che sono dati da smaltare.

L'esterno è andato abbastanza bene, anche se, finora, non ci sono stati problemi con il prodotto Tronsmart. Allo stesso tempo, nel caso di Max, il produttore ha raggiunto un livello, l'uso dei materiali è perfetto, la forma è piacevole alla vista.

elemento tronsmart t6 max 4

I comandi, ad eccezione del pulsante di accensione, si trovano sul tetto e sono tutti sensibili al tocco. C'è anche un pulsante per la connessione Bluetooth, un controllo del volume, un interruttore tra le immagini audio impostate e un interruttore del microfono. Il cavo USB e il jack convenzionale si trovano nella parte inferiore dell'altoparlante, dietro un cappuccio di gomma. Per quanto riguarda il cappuccio in gomma, è importante ricordare che sebbene l'altoparlante non sia impermeabile, ha ricevuto una protezione dall'acqua IPX5, ovvero gli spruzzi d'acqua non lo danneggiano.

Finora, è stato rivelato che l'Element T6 Max può anche ricevere un segnale esterno tramite Bluetooth e un cavo audio convenzionale con jack, ma non abbiamo ancora parlato se l'NFC è stato integrato. È vero, non l'ho mai usato prima, ma se è il desiderio del cuore di qualcuno, allora fallo!

elemento tronsmart t6 max 3

In termini di capacità, c'è un'altra cosa che vale la pena menzionare, anche il microfono integrato di Element Max e la connettività Bluetooth ci consentono di utilizzare gli assistenti Google, Siri e Cortana con i comandi vocali.


Esperienze

Accendere l'Element T6 Max non è stato facile, almeno nel senso che per la prima volta ho pensato di tagliare il finestrino. Ascolto principalmente musica rock, quindi è stato naturale che prima mandassi l'altoparlante sulla mia scrivania con una goccia di musica dei Motörhead. Il risultato è stato catastrofico, non avevo mai sentito un rantolo ardente, un clic che Element Max aveva prodotto, non ero riuscito a trovare il tasto stop del telefono.

Ho guardato disperato l'oratore e ho cercato di inviare una musica un po' più dolce e sussurrata, che era un numero di una band inglese chiamata Talk Talk. Sembrava perfetto, l'immagine sonora è meravigliosa, piena, forse con un po' più di profondità e meno alti del necessario.

Terzo è arrivato l'epico Guns Civil War, e mentre parlava ho capito cosa c'era di sbagliato in Motorhead. Quello che è successo è che a causa del grande spavento, non mi sono accorto che l'assordante cacofonia non proveniva dall'altoparlante, ma dal jumbo riposto sulla mia scrivania. Semplicemente è successo che a un volume vicino al massimo, il basso suonava così forte da far vibrare tutto sul tavolo, trasformandolo in un altoparlante che non avrebbe dovuto.

elemento tronsmart t6 max 8

Una volta realizzato questo "piccolo" errore, non era più un problema. Tieni semplicemente a mente che Tronsmart Element T6 Max non è per il mio studio di 4 piedi quadrati ed è progettato per la mia scrivania con un sacco di merda. Se lo mettiamo in un luogo stabile, se ascoltiamo in una stanza adatta, diciamo oltre 10 metri quadrati, è un miracolo dei miracoli, le cose andranno a posto.

E posso illustrare quanto vanno a posto con il seguente esempio. Come ho accennato nell'introduzione, l'altoparlante Tronsmart T6 è quello che uso spesso, se non quotidianamente. Quando l'ho ricevuto, sono rimasto stupito da quanto suona bene, da quanto dinamismo ha, da quanto suona amichevole e caldo la gamma media. Con l'installazione del Max, tuttavia, ho dovuto rendermi conto che, sebbene il T6 sia un buon diffusore, è solo nella sua categoria. Accanto a Max, la sua voce sembra così secca, quasi stridula, che faccio fatica a esprimerla a parole. In fondo non è successo niente ma dovevo rendermi conto ancora una volta che la qualità è sempre da considerare in base al prezzo, quindi anche il T6 non sarà venduto perché è perfetto nella categoria dei portatili, ma anche Max può restare, perché d'ora in poi sarà lui a fare la musica che ascoltiamo a casa, almeno se vogliamo ascoltare gli MP3 tramite una connessione Bluetooth, perché tutto il resto rimane il normale set di altoparlanti e l'amplificatore da tavolo.

Quindi cosa può aspettarsi un acquirente da un Tronsmart T6 Max? Insomma cose buone. Uno dei maggiori inconvenienti degli altoparlanti Bluetooth, ovvero la mancanza di bassi, non sarà un problema qui. Non tanto che se dovessi cercare un difetto nel suono, un punto sarebbe che basterebbe una formica in meno dal profondo. La gamma media suona bene e l'altezza potrebbe essere un po' di più. Insieme a questi, l'immagine sonora è quasi perfetta e mentre possiamo dimenticare l'effetto stereo (stiamo parlando di un altoparlante), otteniamo un'immagine del palco abbastanza ampia a causa della disposizione circolare degli altoparlanti. Se questo non è abbastanza per qualcuno, è bene sapere che gli altoparlanti Tronsmart, come i tappi per le orecchie con auricolari Bluetooth, possono connettersi in modo che possano essere utilizzati come altoparlanti stereo utilizzando due pezzi. Nel caso di Max, quindi, la potenza combinata dei due altoparlanti sarà di 120 watt, che possono scuotere i nostri polmoni a causa della capacità dei bassi di cui sopra.

elemento tronsmart t6 max 9

Cosa non ti è piaciuto? Ci sarebbero tre cose che creano un po' di confusione durante l'uso. Uno è che la retroilluminazione degli interruttori sensibili al tocco sul tetto non è costante e, se non è accesa, non è possibile vedere quale pulsante è dove. L'altro è che quando la musica si interrompe, la roba va a dormire, ma quando la riattiviamo non si riconnette automaticamente al nostro telefono da dove suoniamo la musica. Il terzo è che sebbene otteniamo tre paesaggi sonori pre-programmati (normale, bass boost, 3D), non c'è sostanzialmente alcuna differenza tra loro. Oh ma, c'è così tanto che il 3D è completamente inutile, fastidioso piuttosto che buono.


conclusione

Non è una buona tattica lasciare cose cattive alla fine di un articolo, potresti dire che è abbastanza controproducente se vuoi venderlo. Ma dal momento che questi errori possono coesistere, e poiché è un test, non un magnate del marketing, non penso che sia un problema menzionare tre piccole cose sul lato negativo oltre ai molti aspetti positivi.

elemento tronsmart t6 max 5

Nel complesso, il Tronsmart Element T6 Max è davvero una buona cosa. Suona bene a basso volume e suona bene anche ad alto volume. Nessuna distorsione, nessun tintinnio (almeno se lo metti in una buona posizione), e il suono è davvero molto caldo, vellutato, un piacere da ascoltare. Con un po' più di bassi del necessario per la musica molto potente, non fa male installare un equalizzatore sul telefono in modo da poterlo abbattere dai bassi, ma in tutti gli altri casi è quasi perfetto. Se voglio legare qualcosa in quest'area, sarebbe che il suono dei piatti si perde un po', il che significa che ne taglia la maggior parte dalla gamma sonora superiore.

Come ho detto sopra, la qualità dei prodotti è sempre da considerare in termini di prezzo, e gli altoparlanti Tronsmart sono molto buoni in questo senso. Anche Max non si distingue da questa linea, a seconda del cambio dollaro-fiorino, la struttura disponibile tra 29-31 mila fiorini vale bene il prezzo.

Se ti è piaciuto l'altoparlante, ora puoi ordinarlo da un magazzino europeo, garantito esente da dazi e IVA, con un tempo di consegna di 2-7 giorni lavorativi, con consegna gratuita. Utilizzare per acquistare GKBTS13 codice coupon, quindi il prezzo da pagare sarà di HUF 30!

Acquista qui:

Tronsmart Element T6 max - codice coupon: GKBTS13

Tronsmart Element T6 Max - quando il basso ti strappa la faccia 2

Circa l'autore

s3nki

Proprietario del sito web HOC.hu. È autore di centinaia di articoli e migliaia di notizie. Oltre a varie interfacce online, ha scritto per Chip Magazine e anche per PC Guru. Per un certo periodo ha gestito il proprio negozio di PC, lavorando per anni come responsabile di negozio, responsabile del servizio, amministratore di sistema oltre che nel giornalismo.