Seleziona pagina

Tutorial Redmi Note 11: buono, ma non eccezionale

Tutorial Redmi Note 11: buono, ma non eccezionale

Adesso è disponibile anche il Redmi Note più economico, la domanda è se acquistarlo!

Redmi Note 11 - È stato buono, ma non eccezionale


 

introduzione

Ora sarà solo un po' divertente perché il dumping sui nuovi telefoni è così grande che non ho avuto il tempo di testare il Note 11 e fare il solito test e video. Invece è stato messo sul tavolo di prova il alquanto più interessante Note 11 Pro 5G, potete già leggere questo articolo a pagina.

Tutorial Redmi Note 11: buono, ma non eccezionale 1

La famiglia Note 11 ha sostituito la serie Note 10 con la velocità della luce, cosa che non so perché, perché la serie 10 ha funzionato particolarmente bene, quindi era discutibile se nella nuova serie ci sarebbero state tante novità da giustificare il passaggio. Ho sparato la battuta, non ha funzionato.

Certo, il Note 11 e 11 Pro (5G) e hanno portato novità, ma non sono busti. Vediamo brevemente cosa è diventato Note 11!


 

Hardware

Proci, memoria

Il processore del telefono è lo Snapdragon 680, che è ovviamente a 8 core e ovviamente già realizzato a 6 nanometri. Il proci viene fornito con una GPU Adreno 610, 4 GB di memoria e 64 GB o 128 GB di spazio di archiviazione.

Tutorial Redmi Note 11: buono, ma non eccezionale 2

Se dobbiamo guardare i proci per vedere se ne otteniamo uno nuovo o migliore rispetto al Redmi 10, la risposta è che come nel racconto popolare, non lo è. Più in dettaglio, il proci è stato realizzato su una larghezza di banda più recente e inferiore, quindi presumibilmente la fame di energia è migliore e il riscaldamento è inferiore, ma le prestazioni non sono cambiate davvero rispetto allo Snapdragon 678.

Schermo

Otteniamo anche un po' meglio in termini di visualizzazione, qui ci sono almeno due dati importanti che sono rilevanti per l'utilizzo e i valori sono migliori rispetto ai loro predecessori.

AMOLED è stato rilasciato in Redmi Note 10 (il primo nella storia della serie), di cui siamo rimasti molto contenti. Fortunatamente il produttore non ha fatto un passo indietro in questo ambito, infatti la frequenza di aggiornamento dell'immagine è aumentata da 10 a 60 Hz rispetto al pannello Redmi 90 AMOLED. Questo è buono!

Tutorial Redmi Note 11: buono, ma non eccezionale 3

Ancora meglio, però, è migliorata anche la luminosità. Il picco non è, i restanti 1100 nits, ma la luminosità tipica è aumentata da 450 a 700 nits, il che è davvero gradito.

Non ci sono altri cambiamenti. Le dimensioni e la risoluzione del display non sono cambiate, quindi la densità dei pixel è la stessa.

Macchine fotografiche

Non troviamo nemmeno molti cambiamenti intorno alle fotocamere, la configurazione di base è essenzialmente la stessa. L'unica differenza è che nel caso della fotocamera principale, Xiaomi utilizza già il nuovo sensore da 48 megapixel a livello base invece dei vecchi 50, quindi questo sarà incluso anche nel Note 11.

Oltre alla fotocamera principale, funzionano un ultra-wide da 8 mega, una macro da 2 mega e un sensore di profondità da 2 megabyte. È lo stesso per l'osso come lo era in Note 9 poco più di un anno fa.

Dato che ho potuto provare diversi telefoni con questa fotocamera impostata, la conoscenza non è stata una sorpresa.

Tutorial Redmi Note 11: buono, ma non eccezionale 4

Nel caso dell'unità da 50 megapixel, sento ancora che ci sia molto di più nel sensore di quello che Xiaomi ne ricava. Non chiederti perché la penso così, non so davvero dare una risposta certa, diciamo solo che dopo tanti test telefonici mi sento così.

Noto che non è affatto impossibile per Xiaomi stordire direttamente le capacità, come ha fatto anche nel Note 11 Pro 5G. Lì, nonostante il potente proci e la fotocamera da 108 megapixel, l'opzione video è solo 1080p 30 fps e lo smorzamento delle vibrazioni esiste solo sulla carta. È impossibile che una registrazione 4K decente non possa essere stata estratta da quell'hardware.

Tutorial Redmi Note 11: buono, ma non eccezionale 5

La stupidità è possibile anche perché Xiaomi utilizza essenzialmente solo due sensori, questi 50 e 108, quindi se ottenessero il massimo da ogni telefono, non ci sarebbero quasi differenze nelle capacità della fotocamera. Quindi molti non darebbero molti più soldi a causa delle fotocamere di categoria superiore.

Quindi vedi, ecco una fotocamera da 50 megapixel utilizzabile che ancora una volta non ha ottenuto tutto da essa.

Tutorial Redmi Note 11: buono, ma non eccezionale 6

E preferiamo lasciare le restanti "telecamere". Dice molto che lo riceviamo da anni. La qualità è la stessa. Ammettiamolo, è un peccato, mi sento un po' ingannato dai clienti perché non riesco a credere che una risoluzione migliore non si adatterebbe al prezzo. Oppure, dovresti lasciare l'inutile macro da 2 mega e mettere in valigia una discreta unità di denaro ultra-wide sui tuoi telefoni. Penso che molti di noi ne sarebbero felici.

Altro hardware

Almeno non dobbiamo essere molto delusi qui da ciò che possiamo aspettarci dalla categoria, lo abbiamo capito. Finalmente niente lusso con NFC, c'è lo standard wifi ac, Bluetooth 5.0, normale supporto per il sistema di navigazione. Ciò che non rientrava nel prezzo era il 5G.

Tutorial Redmi Note 11: buono, ma non eccezionale 7

Importante anche la batteria, che in questo caso ha una capacità di 5000 mAh, oltre alla ricarica a 33 watt. Non ci saranno sospetti di lamentele sui tempi di attività poiché il proci è parsimonioso e i telefoni Redmi sono stati tutti veri campioni di disponibilità negli ultimi anni.

Tutorial Redmi Note 11: buono, ma non eccezionale 8

Sono rimasti anche "extra", come suono stereo e vibrazione con direzione Z, infrarossi e jack.


 

sommario

Ho riflettuto su quanto sopra per vedere cosa penso del nuovo telefono. Non è andata male, ma mi sono sentito un po' mancato.

Non capisco davvero il motivo per cui è stato rilasciato, perché era così urgente. Lo spiegherò in un prossimo test telefonico, ma quel dispositivo è ancora sotto copertura NDA, quindi ho firmato la riservatezza e non posso dire nulla al riguardo. Ma prometto che lo farò...

Tutorial Redmi Note 11: buono, ma non eccezionale 9

Quindi, tornando a Redmi Note 11, il nuovo dispositivo porta quello che possiamo aspettarci da esso. Abbiamo anche alcune correzioni (potrebbe essere un'esagerazione scrivere un miglioramento), quindi non c'è dubbio che il Note 10 potrebbe non essere più il dispositivo che devi acquistare se stai effettuando ricerche in questa fascia di prezzo.

Ho la maggior parte delle lamentele sulle fotocamere, anche se non è più una novità, piango per le "innovazioni" di Xiaomi da almeno un anno e mezzo. Noto che anche i produttori concorrenti non sono diversi, non c'è davvero nulla tra cui scegliere se non si vuole spendere il prezzo di un'auto per il telefono.

Tutorial Redmi Note 11: buono, ma non eccezionale 10

Tutto sommato, consiglio l'acquisto del Note 11, in quanto è diventato un dispositivo ben assemblato con un buon display e una potenza hardware adeguata, in più ha un bell'aspetto.

Potete ordinare il dispositivo dal web store Goboo (partner ufficiale Xiaomi), magazzino spagnolo, per il momento la distribuzione domestica partirà a fine marzo, se non ricordo male.

Clicca qui per acquistare:

Redmi Note 11 NFC - 4/64 e 4/128 GB

Tutorial Redmi Note 11: buono, ma non eccezionale 11

Circa l'autore

s3nki

Proprietario del sito web HOC.hu. È autore di centinaia di articoli e migliaia di notizie. Oltre a varie interfacce online, ha scritto per Chip Magazine e anche per PC Guru. Per un certo periodo ha gestito il proprio negozio di PC, lavorando per anni come responsabile di negozio, responsabile del servizio, amministratore di sistema oltre che nel giornalismo.