Seleziona pagina

LG AF115 - Il proiettore Home Cinema di qualità

L'installazione di un proiettore home theater non è un compito da poco, risultati perfetti (vicino ad esso) possono essere ottenuti solo da professionisti. Data la complessità dell'operazione (serie) - ma soprattutto forse la sua importanza - dedichiamo un'intera pagina ai “preparati” - che, ovviamente, influiscono in modo determinante sul risultato finale ottenuto.

LG AF115 - Il proiettore Home Cinema di qualità 1

Per ottenere un risultato simile alla fine, avremo bisogno di molto tempo ed energia (e ovviamente denaro)

Come primo passo, dobbiamo svilupparne uno localiet, che chiameremmo una sala home theater. Oltre al fatto che questa stanza (o stanza) ha un'influenza decisiva sulla qualità dell'immagine, può sostanzialmente determinare il tipo di attrezzatura utilizzata. Ciò a cui dobbiamo prestare attenzione prima di tutto è il corretto oscuramento. Forse questo è il punto di partenza più importante per la proiezione domestica. Perché è così importante? L'oscurità nella stanza dell'home theater - cioè la mancanza di luce - determina quanto contrasto saremo in grado di ottenere - qui pensiamo principalmente all'importanza del livello del nero - e ovviamente, ultimo ma non meno importante, possiamo mirano anche a creare l'atmosfera.

LG AF115 - Il proiettore Home Cinema di qualità 2

Applicare i toni scuri non è una questione di fortuna

Se la guardiamo da questo punto di vista, una location ideale può dirsi un seminterrato o una cantina convertiti, e nel caso di una casa con giardino, anche un ripostiglio esterno può diventare il nostro obiettivo - ovviamente, se ha le giuste dimensioni. In generale, abbiamo bisogno di un minimo di 15 piedi quadrati di spazio per chiamare davvero casa il nostro lavoro (da qui, ovviamente, il cielo stellato è il soffitto). Se non abbiamo assolutamente altra scelta e siamo costretti a soddisfare i nostri desideri in questo salotto, saremo sicuramente costretti a scendere a compromessi.

LG AF115 - Il proiettore Home Cinema di qualità 3
Sicuramente dobbiamo contare...

Non si parla di un accessorio molto importante, e questo è il tela. Questo è (anche) un argomento relativamente delicato, non vogliamo essere molto complicato - potremmo essere interessati alla selezione delle aziende di installazione. Tuttavia, vorremmo notare alcune cose di base. Il primo - e ovviamente - teorema è che la dimensione del nostro schermo determina la dimensione dell'immagine proiettata. Ma per quanto riguarda le proporzioni? Questa è una domanda molto difficile in quanto i film sono molto diversi sotto questo aspetto. Da un punto di vista cinematografico, i due rapporti più importanti sono 16: 9 (1,78: 1) e 21: 9 (2,34: 1) e anche le versioni Blu-ray in genere favoriscono questi due rapporti di aspetto o leggermente diversi. sebbene in teoria incontriamo sempre informazioni video 1920 × 1080 sul disco (è così che può essere realizzata l'unità 1080p24 nativa).

LG AF115 - Il proiettore Home Cinema di qualità 4

Da quale posizione guardiamo la nostra immagine proiettata? (raccomandazione THX)

LG AF115 - Il proiettore Home Cinema di qualità 5

Se abbiamo già le dimensioni esatte della nostra stanza e sappiamo quanto siamo megalomani, cioè da quale distanza vorremmo vedere la dimensione dell'immagine (nota qui che secondo lo standard THX possiamo vederla sulla tela a un angolo massimo di 40 °, ma può essere un buon punto di partenza per noi, se prendiamo il doppio della larghezza della dimensione dell'immagine per determinare la distanza di visualizzazione, ovviamente questa può essere regolata entro limiti personali per tenere conto delle esigenze personali) - poi per scegliere la tela dobbiamo anche decidere se vogliamo mascherare in verticale o in orizzontale. Entrambe le soluzioni hanno i loro vantaggi e svantaggi: poiché è più facile ottenere uno schermo 16:9, il mascheramento orizzontale può sembrare inizialmente più allettante. Tuttavia, ci sono due cose a favore del verticale: la maggior parte dei film sono 21:9 (o simili), ed è più facile da coprire in un ambiente domestico, ad esempio con due tende laterali.

LG AF115 - Il proiettore Home Cinema di qualità 6

La soluzione classica

Non si fa ancora menzione del tipo di tela. La più comune è la tela che può essere prefoderata dalla custodia, di cui esistono fondamentalmente due tipologie: manuale (a rullo) e a motore. Quest'ultimo non è così popolare in Ungheria, poiché l'inclusione dell'elettronica nel lavoro raddoppia approssimativamente il prezzo - invano significa molto più comfort e una maggiore protezione contro l'allungamento. Per chi vuole il meglio in fatto di cinema, consigliamo il tipo di installazione fissa, in quanto non si può parlare di spostamento o ondulazione o cordonatura. Certo, è qui che entra in gioco l'FTF (fattore di tolleranza della moglie), perché la tela fissa è lì sul muro in modo permanente, il modo più semplice per coprirla è con una tenda - è vero, quindi il problema del mascheramento è una cosa del passato.

LG AF115 - Il proiettore Home Cinema di qualità 7

Come il lago Balaton nella quiete del vento - da nessuna parte c'è un'onda

Sulla base di quanto sopra, l'importanza della superficie coinvolta nell'imaging è chiara, ma torniamo un po' alla nostra stanza costruita! Se consideriamo logicamente quanto descritto finora, possiamo vedere che il punto più scuro dell'immagine proiettata dipende non solo dal proiettore, ma anche dallo schermo "vivente" nelle condizioni ambientali date - e forse principalmente da quest'ultimo. Il colore nero non è altro che una mancanza di luce nella tecnica di proiezione, cioè non è sufficiente che il nostro proiettore non emetta luce sui pixel dati, dovremmo anche impedire che i fotoni arrivino al nostro schermo da altrove. Dobbiamo guardare a due cose qui che differiscono solo in teoria. Uno consiste nell'escludere tutte le fonti di luce esterne dalla nostra sala home theater, e l'altro è che la luce proveniente dal proiettore influenzerà il meno possibile l'immagine proiettata attraverso i riflessi. Ecco perché è molto importante oscurare e rendere la nostra stanza il più buia possibile. Ovviamente possiamo dipingere subito di nero le pareti di una cantina, oppure possiamo anche creare un pavimento dello stesso colore. Abbiamo anche un po' di spazio gioco in soggiorno: una parete color sabbia può aiutare molto (anziché bianca), possiamo utilizzare mobili e tende scuri, che hanno anche un benefico effetto sul contrasto.

Se abbiamo già progettato la nostra stanza e determinato la posizione del nostro proiettore, allora può venire la definizione esatta del tipo. (Un buon consiglio: non acquistare alcuna perforazione o intaglio in anticipo fino a quando non hai acquistato il tuo proiettore, poiché le specifiche non sono sempre accurate e un soffitto perforato in più punti, ad esempio, non fornisce una visione molto bella. ) Se riesci a posizionare il tuo proiettore in una posizione approssimativa se hai una visione diritta della tela - quindi non useremmo nemmeno lo spostamento dell'obiettivo o lo zoom - allora potrebbe entrare in gioco un modello DLP (ovviamente, questa tesi non è più interamente valido per i modelli DLP più costosi). Se non sei in questa posizione fortunata, o semplicemente vuoi più libertà, diamo un'occhiata ai proiettori LCD.

A questo proposito, siamo in una posizione facile con l'LG AF115, poiché in questo modello queste caratteristiche sono più simili alle controparti LCD. Oltre all'ampia gamma di zoom (1,8 ×), abbiamo anche l'opzione dello spostamento verticale dell'obiettivo (+/- 70% secondo le specifiche), il che significa che l'AF30 può proiettare fino a 115 cm al di sotto di esso, il che può persino essere montato sul soffitto facilita. Sfortunatamente, non abbiamo l'opzione dell'offset orizzontale, il che significa che dobbiamo adattare il nostro dispositivo esattamente alla metà della larghezza dell'immagine. Al contrario, è disponibile la regolazione trapezoidale digitale, che regola la distorsione trapezoidale agli angoli, con cui è meglio non convivere, poiché provoca un drastico degrado della qualità dell'immagine (questo è vero per tutti i proiettori). Possiamo anche menzionare l'enorme luminosità, il che significa che non avremo tali problemi anche a grandi diagonali e zoom elevati (dato che c'è sempre perdita di luce quando ci si avvicina a un obiettivo pieno).

Potremmo aver già superato i problemi di posizionamento, butta il nostro protagonista in acque profonde!

LG AF115 - Il proiettore Home Cinema di qualità 8

Circa l'autore