Seleziona pagina

Abbiamo testato: scheda madre LGA6 con 7 tipi di PCH serie 1155

Ecco EB, è estate, la maggior parte delle persone cerca di sedersi davanti alla TV dalle 18 se può, noi siamo uno di loro. Tuttavia, vorremmo fornire una lettura significativa e interessante per il periodo di non partita. Nel nostro precedente grande test, abbiamo scoperto come Intel è riuscita a mettere insieme l'Ivy Bridge, e ora volevamo mettere insieme una panoramica della scheda madre in cui i prodotti di diverse categorie e prezzi con un PCH Serie 7 erano in competizione. Speriamo che tu ci sia riuscito!

serie7chipset-462x321

 

GIGABYTE G1.SniperM3

 

g1sniper 45 gradi

 

GIGABYTE ha ulteriormente ampliato la sua famiglia di schede madri portate alla vita, questa volta con un ulteriore aumento del numero di modelli Sniper nel G1.Sniper M3. La novità questa volta compete nella dimensione e nella categoria micro-ATX, di conseguenza il circuito stampato è 24,4 × 24,4 cm. Questo ci consente di realizzare non solo una potente ma anche una macchina da gioco minuscola e leggera. I colori predominanti di PCB e componenti sono il nero e il verde sgargiante, come sempre accade con questa famiglia di GIGABYTE.

 

g1sniper dontott

I circuiti di alimentazione si trovano a forma di L attorno alla presa LGA1155. 6 + 1 +1 fasi per processore, 1 per PCH e 1 per memoria. Il raffreddamento è solo a sinistra, con una nervatura nera, densamente lamellare, che svolge il compito. A destra del socket della CPU ci sono quattro slot DIMM con supporto DDR3 dual-channel, fino a 32 GB di capacità, fino a 2400 MHz (OC). Non è possibile utilizzare i moduli ECC, ma i profili XMP sono ovviamente supportati.

g1sniper sajat1 g1sniper sajat2 

La scheda è alimentata da un connettore di alimentazione ausiliaria a 24 pin e a 4 pin e, non lontano da qui, anche un terminale frontale USB 3.0 attende il suo compito. La sezione SATA sul bordo del PCB è composta da quattro pezzi, i due SATA 3.0 bianchi ei due neri sono 2.0 standard. Il nero nell'angolo è anche una porta SATA2. Lo Z77 PCH è raffreddato da una piccola nervatura nera appiattita, speziata con un'etichetta GIGABYTE verde. Sul PCB sono stati posizionati quattro connettori Smart FAN, il che in pratica significa che possono essere utilizzate quattro ventole controllate da PWM. Nella riga in basso troverete i soliti terminali pin, inclusi tre “header” USB, uno dei quali evidenziato in rosso, le porte ad esso collegate avranno capacità di ricarica GIGABYTE ON/OFF.

g1sniper sajat3 g1sniper sajat4 

Il controller Intel Gigabit LAN con PCH sul G1.Sniper M3 fornisce la rete cablata, ma ciò che merita molta più attenzione è il generatore di suoni integrato. Il chip è un modello Creative CA0132 con supporto Sound Blaster Recon 3Di, funzionamento a 2 o 5.1 canali, uscita S/PDIF. Questo è completato dall'amplificazione per cuffie integrata e dall'uso di condensatori Nichicon di alta qualità. Insieme, garantiscono un suono di qualità per i giochi, che si tratti di audio surround o cuffie stereo. Sebbene la G1.Sniper M3 sia una piccola scheda madre, gli ingegneri sono riusciti in qualche modo a creare tre binari PCI Express 3.0 a tutta larghezza su di essa.

g1sniper sajat5 g1sniper sajat6 

Solo i primi due possono essere utilizzati per una scheda video, ovvero sono supportati SLI a due vie e CrossFireX (in modalità × 16; o × 8 / × 8). Tra i tanti slot lunghi, c'era persino spazio per un minuscolo connettore PCI Express × 1. Oltre alle eccellenti caratteristiche hardware, il G1.Sniper M3 ha tutto ciò che è tipico delle schede madri GIGABYTE più serie di questi tempi: BIOS 3D UEFI, 3D Power, Dual UEFI, It's Smart Response, Lucid Virtu MVP e altro ancora. inoltre Ultra durevole 4 stiamo parlando di un modello che è il prossimo passo nell'evoluzione.

 g1sniper sajat7g1sniper sajat8 

Vediamo cosa offre la cover posteriore:

 

g1cecchino io2

 

È una cosa intelligente avere un connettore PS / 2 combinato, oltre a due società USB 2.0. Non saremo nemmeno vincolati all'utilizzo di IGP, poiché D-Sub (VGA), DVI, HDMI e DisplayPort sono tutti sul retro, quindi non possiamo chiedere di più. Poi ancora due USB vengono con un eSATA (6 Gb / s), quindi possiamo vedere il connettore ethernet RJ45 con due aziende USB 3.0, e quindi le porte jack chiudono la linea, tra le quali c'è anche un'uscita digitale ottica.

Specifiche complete:

 

specifica g1sniperm3

 

GIGABYTE GA-Z77X-UD5H

 

Z77X-UD5H dont

 

Il GIGABYTE Z77X-UD5H è il modello Z77 PCH di fascia medio-alta del produttore. L'esterno è leggermente cambiato rispetto alle versioni Z68. L'installazione del circuito stampato nero è di dimensioni ATX standard, ovvero 30,5 cm × 24,4 cm, quindi non dovrebbe essere un problema in un normale alloggiamento ATX. Anche il layout è molto simile alla serie precedente, la presa LGA1155 è nella sua posizione abituale, accanto c'è la sezione PWM a forma di L, che funziona con 12 fasi.

 

Z77X-UD5H 1

 

 

A destra del socket ci sono quattro socket DIMM, che ovviamente supportano moduli DDR3 con modalità dual-channel, ufficiosamente fino a 2400 MHz. La capacità massima può essere di 32 GB, anche se questa può essere ottenuta con quattro moduli da 8 GB. Non c'è supporto ECC sullo Z77, ma i profili XMP possono essere usati senza ulteriori indugi. Il sistema viene alimentato nel modo consueto, ovvero con un accessorio a 8 pin e un connettore di alimentazione a 24 pin. Oltre a quest'ultimo, troviamo alcune cose più utili: un pulsante di accensione fisica, LED di debug, RESET e pulsante Clear CMOS, che sono piccole cose ma rendono la vita molto più semplice per coloro che potrebbero non utilizzare un involucro (chiuso). (come noi).

 

Z77X-UD5H dontott2

 

 

Un'altra caratteristica interessante è il vicino OC-PEG, che ha un suono misterioso ma non è cera spagnola. I connettori molex aggiuntivi sulle schede madri hanno finora fornito potenza extra al sottosistema grafico, se sono state utilizzate più schede video, viene utilizzato anche OC-PEG, utilizzando non solo molex ma (due) connettori di alimentazione SATA. Vale la pena usarlo per tre o quattro carte. Raffreddare il foglio è bello e facile. Certo, hanno aggiunto al design, ma il punto non era far sorridere Monna Lisa dalla costola PCH in 3D, ma rendere il sistema efficiente. Di conseguenza, tutte e tre le nervature sono relativamente piatte ma tuttavia voluminose e sono tutte lamellari.

z77x ud5h_sajat_1 z77x ud5h_sajat_2 

I due più piccoli raffreddano il PWM, il più grande il PCH, tra i quali un tubo di calore in rame nichelato appiattito tiene il collegamento. Dove prima c'era un ponte nord, ora c'è un connettore mSATA da decorare per ricevere un SSD integrato, ovviamente per attivare la tecnologia Intel Smart Response, che provoca anche una notevole accelerazione nel caso di un sistema basato su HDD come un piccolo SSD cache. utilizzando. 8 dei connettori SATA poggiano ruotati sul bordo del PCB, di cui i due bianchi supportano lo standard 6 Gb/s dal PCH, i 4 neri solo SATA2. I restanti 2 sono grigi dal controller Marvell, così come quelli nascosti in fondo alla pagina, questi sono SATA3.

z77x ud5h_sajat_3 z77x ud5h_sajat_4 

Naturalmente, non mancano nemmeno i binari di espansione sull'UD5H, otteniamo 3 del bus PCI Express a larghezza intera, mentre 1 del corto × 3 e persino un PCI tradizionale. Ovviamente sono supportati sia SLI che CrossFireX, fino a 3 schede per definizione. Due controller gigabit sono responsabili della rete cablata, uno è Intel di PCH, l'altro è un modello Atheros e il suono è generato da un chip Realtek ALC 898. Naturalmente, troveremo anche le cose a cui siamo già abituati. Doppio BIOS regolabile tramite microswitch, porta USB con tecnologia Quick Charge, tecnologia EZ Smart Response, Lucid Virtu MVP (grafica commutabile), 3D UEFI BIOS e nuove funzionalità Z77: Intel Radid Start e Intel Smart Connect.

 z77x ud5h_sajat_5z77x ud5h_sajat_6 

L'elenco delle abilità è quasi infinito, ma le schede GIGABYTE della serie 7 sono anche fisicamente avanzate. Ciò è dovuto all'Ultra Durable 4. Siamo già alla quarta fase, ma la filosofia non è cambiata negli anni: più i componenti sono affidabili, più veloci, più resistenti. Il PCB ha un nuovo design e non contiene più uno ma due strati di rame. Il risultato del processo "New Glass Fabric" è che il pannello è molto più resistente all'umidità e all'umidità elevate. Gli eccellenti componenti garantiscono che il sistema possa resistere senza problemi a qualsiasi operazione con temperature di esercizio più elevate, e circuiti integrati speciali e altri servizi forniscono protezione contro gli effetti elettrostatici. Maggiori informazioni sulle funzionalità Ultra Durable 4 itt Puoi leggere.

Z77X config1 Z77X config2 

Ciò che è rimasto fuori è una descrizione della sezione posteriore, qui:

 

Z77X-UD5H io2

 

Le prime due righe sono l'immagine e il suono, ecco tutto ciò di cui hai bisogno. Connettori D-Sub (VGA) e DVI, HDMI e DisplayPort nativi, punteggiati di uscita audio ottica. Seguono due USB 2.0, una FireWire e una eSATA (6 Gb/s), seguite da due connettori LAN RJ45 e quattro USB 3.0. La linea è chiusa dai connettori audio analogici. 

Specifiche complete:

 

Specifiche GA-Z77X-UD5H

 

GIGABYTE GA-B75M-D3V

 

GA-B75M-D3V sdraiato

 

Questa piccola cosa su GIGABYTE non è basata sullo Z77, ma sul B75. Una creatura interessante è questo B75, ad eccezione della messa a punto, conosce la maggior parte di ciò che fa lo Z77, ma è una sorta di soluzione aziendale entry-level che è enfatizzata dal pacchetto di servizi Intel Small Business Advantage. Il pacchetto offre varie funzionalità di sicurezza come Software Monitor, Data Backup & Restore (anche quando spento) e USB Blocker2.

b75 schema a blocchi

Si tratta di operazioni remote basate sulla rete, opzioni che avvantaggiano tutte le piccole e medie imprese, ma possono anche beneficiarne se utilizzate a casa. A ciò si aggiungono tecnologie come PC Health Center (anche quando spento), Energy Saver (regolabile quando le macchine si accendono e si spengono da sole, ad esempio, per essere pronte per tutte le cose del PC entro le 8 del mattino, ma nessun sistema dovrebbe funzionare inutilmente di notte) e Intel Wireless Display è disponibile anche tramite un modulo Wi-Fi Intel. Sa esattamente cosa significa il suo nome: trasmissione di immagini e suoni (1080p, audio 5.1) tramite tecnologia wireless. I suoi benefici non hanno bisogno di essere spazzolati in particolare. Sono disponibili ulteriori informazioni su Intel SBA itt.

 

GA-B75M-D3V non indicato

 

Questa pagina fornisce un extra con il PCH stesso e la sua natura, ma non bisogna rinunciare nemmeno ai vantaggi dello Z77 (Intel Rapid Start, Intel Smart Connect, Intel Smart Response). Inoltre, la lettera M nel nome del modello si riferisce al design micro-ATX, che in pratica significa 24,4 cm × 17,4 cm, il che significa che possono essere costruite macchine estremamente piccole ma robuste. Per sua stessa natura, il GA-B75M-D3V è un prodotto entry-level nonostante il suo mare di caratteristiche e servizi. Il circuito stampato è stato dotato di un tradizionale colore blu, e attorno all'LGA1155 troviamo 5 fasi (+ 2 alle memorie) che non vengono raffreddate da nervature.

B75M secoli1 B75M secoli2 

Sono disponibili solo due DIMM dal socket RAM, con supporto DDR3 dual-channel ufficialmente fino a 1600 MHz, fino a 16 GB, è possibile utilizzare XMP. L'alimentazione è fornita da un connettore di alimentazione a 24 pin e uno a 4 pin. Dato che stiamo parlando di dimensioni micro-ATX, calcoliamo con l'attrezzatura appropriata. I connettori SATA sono distribuiti su un'area più ampia, per un totale di 6 pezzi. Solo uno di questi, SATA 0, supporta lo standard 6 Gb/s, gli altri consentono velocità di 3 Gb/s. Sul B75 PCH poggia una minuscola nervatura in alluminio, quasi appena percettibile in sua presenza. Otteniamo anche solo il necessario per i bus di espansione, un PCI Express a larghezza intera per la grafica discreta o qualsiasi altra scheda, è possibile utilizzare due bus PCI Express × 1 e viene rappresentato anche il buon vecchio PCI. C'è una LAN cablata, questa è fornita da un chip Realtek 8111F, così come audio a 7.1 canali, qui funziona un chip Realtek ALC 897.

B75M secoli3 B75M secoli4 

Sul retro, abbiamo quelli del passato e del presente di cui una workstation media potrebbe aver bisogno. Due porte USB 2.0 combinate PS/2, una D-Sub (VGA) e una DVI, sopra di esse una porta stampante (!), quindi due connettori USB 3.0, LAN e due vecchie USB aggiuntive, quindi terminali analogici.

 

GA-B75M-D3V io

 

Per la GA-B75M-D3V vale il detto: “Il pepe è piccolo ma forte”. Rispetto alle sue dimensioni ha una base di conoscenze sorprendentemente ampia (anche quelle non disponibili in precedenza in questa fascia di prezzo su una linea desktop tradizionale) ed è anche robusta, in quanto come le altre schede madri GIGABYTE Serie 7, è realizzata con processo Ultra Durable 4 e le caratteristiche dell'UD4.

Specifiche complete:

 

Specifiche GA-B75M-D3V

 

Abbiamo testato: scheda madre LGA6 con 7 tipi di PCH serie 1155 1