Seleziona pagina

Opera dice (anche) che il blocco degli annunci di Chrome è molto scadente

Opera dice (anche) che il blocco degli annunci di Chrome è molto scadente

L'opera è una post sul blog è completamente pugnalato dal gigante della ricerca, ma altri dicono che il blocco basato sulla raccolta Better Ads Standards non è abbastanza efficace. Ci sono anche lacune di sicurezza.

adblock cromo

La domanda è: come fa Opera a "pugnalare" Google? Quando viene messo questo "grande giubbotto", perché pensano che la loro soluzione sia migliore? Anche questo verrà esaminato nel seguito.

Come sai, è dotato del primo ad blocker integrato Opera è stato lanciato quasi due anni fa e da allora il servizio ha subito una serie di aggiornamenti maggiori e minori. Nonostante tutto questo, la funzione non è ancora attivata in fabbrica, ea questo punto possiamo notare subito la prima differenza, dal momento che Chrome lancia i "missili" per impostazione predefinita. Forse ancora più importante, quest'ultimo funzionerà solo su siti che non hanno rispettato la scadenza dopo la scadenza del periodo di grazia. Annunci migliori specifiche. Ecco, allora, fermiamoci subito per la durata di un paragrafo.

Annunci migliori?

Prima di tutto chiariamo come, ma soprattutto, perché è nato il suddetto standard. Il criterio principale era trovare un equilibrio, nel senso che il ruolo di capra e cavolo è svolto dai fornitori di contenuti e dai consumatori di contenuti. Google ha visto la media migliore nel programma Better Ads Experience sviluppato dalla Coalition for Better Ads (CBA). I Better Ads Standards (BAS) qui registrati sono essenzialmente un insieme di regole che vengono controllate dal browser. Facciamo alcuni esempi di cosa succede al setaccio in base al sistema di criteri:

  • annunci pop-up
  • annunci video che iniziano automaticamente con il suono
  • promozioni a pagina intera che oscurano il contenuto

Quindi BAS non vuole eliminare radicalmente gli annunci, ma piuttosto cerca di regolarli. Al contrario, Opera utilizza semplicemente l'elenco dei filtri EasyList, che è integrato da EasyPrivacy e NoCoin (maggiori informazioni di seguito): puoi utilizzare ancora più filtri o elenchi esterni per rimuovere gli annunci, se necessario. Dopo aver chiarito le basi tecniche, diamo un'occhiata a ciò che è vivo.

Un altro contro-parere

Pubblicato dagli sviluppatori di Adblock Plus dall'analisi Il filtro degli annunci di Google Chrome è risultato molto inefficiente, con solo 55 su 9 diversi tipi di annunci. Non pensiamo che la colpa sia del browser, in realtà non è la palla che rimbalza nella sua metà campo, l'attenzione è più sui criteri fissati dalla CBA. A proposito, si sa abbastanza di quest'ultimo, è certo che è stato creato tenendo conto del feedback di oltre 25 mila utenti, nonché degli annunci visualizzati sia nei browser desktop che mobili - e il concetto di base è delineato sopra. È tutto bello e buono, ma è molto difficile giudicare esattamente quando un annuncio è fastidioso, quindi ovviamente ci sono più punti traballanti nelle regole CBA:

Indubbiamente, ci sono utenti per i quali hanno già superato la soglia di stimolo, mentre la CBA afferma che tali annunci rientrano nella categoria dei prezzi accessibili.

Lento e… "non protegge contro"

Opera ha quindici siti web popolari (bloomberg.com, cbc.ca, cbsnews.com, cnbc.com, cnn.com, forbes.com, indianexpress.com, news.com.au, news.google.com, newsnow.co. uk, nypost.com, theguardian.com, thehill.com, wunderground.com, reddit.com.) ha aggregato il tempo di caricamento medio, anche qui il risultato parla da sé.

4a Tempo di caricamento totale del sito web O52 O51 Chrome 700x350

Oltre alle prestazioni inferiori, c'è un altro problema, Chrome non utilizza l'elenco dei filtri NoCoin. Recenti sondaggi mostrano un incredibile aumento del numero di siti Web dannosi che utilizzano le risorse dei computer dei visitatori per generare valuta virtuale. NoCoin offre una soluzione contro questo e Opera ha quindi reso disponibile la protezione sia nei suoi browser desktop che mobili, il che significa che i due non rientrano nello stesso gruppo di peso in termini di sicurezza.

opera banjaszat

Ma perché bloccare?

Mentre nel 2011 la dimensione media dei siti web era di 929 KByte, oggi quel numero ha raggiunto i 3 MB, secondo Curva di velocità. L'anno prossimo potremmo essere in grado di superare i 4 MB, il che è in parte dovuto al fatto che gli inserzionisti non prestano sufficiente attenzione per mantenere le risorse del minor numero possibile di annunci. Per definizione, con l'aumentare delle dimensioni dei siti Web, il tempo di caricamento si deteriora e ovviamente nessuno lo vuole.

la dimensione delle pagine webNaturalmente, il traffico proviene in gran parte da immagini, video e fogli di stile.

A causa del primo, sempre più persone utilizzano gli ad blocker e negli Stati Uniti è probabile che tale percentuale raggiunga il 30% quest'anno - ora proviene da eMarketer. Senza predire la fortuna, possiamo prevedere che questo numero continuerà a crescere in futuro, con Opera che ha registrato un salto di dimensioni simili (30%) nell'ultimo semestre buono.

Sembra inoltre essere delineato che i filtri degli annunci debbano fornire anche una sorta di linea di difesa; la diffusione di siti Web dannosi può essere pompata come mai prima d'ora dalla febbre del guadagno digitale. A nostro avviso, il ruolo dei bloccanti potrebbe diventare sempre più importante a questo punto, quindi sarà molto meno che il browser filtrerà alcune pubblicità non richieste.

Cosa ne pensi di questa funzione di Google Chrome? Sei soddisfatto o ti rimane una soluzione alternativa? Utilizzi un ad blocker? 

Fonte: Opera, eMarket, Speedcurve, Google, betterads

Secondo Opera, il blocco degli annunci di Chrome è (anche) molto scadente 1