Seleziona pagina

Dimostrazione del monitor G-Sync AOC AG273QCG: ciò che vinciamo al porto viene perso alla dogana

Dimostrazione del monitor G-Sync AOC AG273QCG: ciò che vinciamo al porto viene perso alla dogana

La famiglia di monitor AGON AOC è meritatamente popolare tra i giocatori, ci chiedevamo cosa ne sapesse il loro nuovo display da 27 pollici.

AOC AG273QCG G Sincronizzazione 20


 

introduzione

C'era una volta, dove non c'era, c'era una volta un uomo che inventò i pannelli VA per i monitor. Buon angolo di visione, contrasto misurabile per IPS, prezzo tollerabile, cos'altro ti serve? Sfortunatamente, una cosa è certa, tempi di risposta rapidi. Sebbene VA sia migliore sotto questo aspetto di IPS, non è perfetto. La soluzione rimane il pannello TN, che è veloce, ma dovrebbe essersi estinto per almeno un decennio a causa della grande qualità dell'immagine. Non è estinto, infatti, sta vivendo solo ora il suo boom nel mercato dei monitor da gioco.

L'AOC sul monitor AGON AG273QCG ha costretto a tornare al pannello TN, che, come vedremo, ha molti vantaggi, ma in cambio abbiamo anche molti svantaggi. In questo articolo, cercheremo di capire cosa ha più vantaggi o svantaggi.


 

AOC AGON AG273QCG - esterno

I monitor dei giocatori hanno sempre un aspetto rinfrescante. Ammettilo con un monitor grande la magia non si può fare, come una suola, un display e un grosso platino di manzo di plastica sul retro che può essere composto. I designer hanno bisogno di una grande quantità di creatività non solo per dare un bell'aspetto a un monitor, ma anche per essere fresco e diverso dai suoi concorrenti. Per l'AOC, questa impresa è appena arrivata!

AOC AG273QCG G Sincronizzazione 1

L'AG273QCG è diventato molto sfacciato! La suola e il supporto sono molto filigranati, quasi ariosi, ma così stabili da poter resistere liberamente a un terremoto minore senza ribaltarsi. La pittura rossa della suola è stata un'idea percussiva e mi piace molto il modo in cui la suola e la parte del supporto si incontrano.

Su diversi monitor AOC, mi sono imbattuto in una soluzione non troppo simpatica, in particolare che il supporto doveva essere avvitato sul retro del display. Va bene, però, in un buon caso, dobbiamo farlo una volta arrivato il monitor, ma anche così ci sono soluzioni migliori, spesso anche un intero computer può essere assemblato senza una sola vite.

AOC AG273QCG G Sincronizzazione 11

Fortunatamente, l'AG273QCG è esente da questo "bug", la parte superiore rotonda del supporto si inserisce bene nella parte posteriore, stabile, forte e sicura. Inoltre, se vogliamo smontarlo, è anche solo questione di secondi, dobbiamo tirare su una piccola linguetta e i due lati si staccano.

Se siamo già alle cose che ci piacciono, devo menzionare l'innovazione nella parte superiore del supporto che ha una fodera interna dello stesso colore della suola. Inoltre, questa cosa non è senza un ruolo anche qui, poiché otteniamo una scheda che semplifica il trascinamento del monitor.

AOC AG273QCG G Sincronizzazione 4

Il tema della base e del supporto include la regolazione, che è stata perfetta in questo caso. Il display può essere sollevato, ruotato e inclinato, manca solo la modalità PIVOT. Naturalmente, questo difetto sarebbe solo un vero difetto se non stessimo parlando di un monitor da gioco, perché non ha senso ruotare il pannello verticalmente.

C'è di che parlare anche della parte essenziale, ovvero il display. Sul davanti, è essenzialmente completamente senza cornice su tre lati, con un bordo di circa un pollice e mezzo appena sotto. Il display è curvo, con la consueta curvatura del 1800, che non è troppo aggressiva, ma l'immagine ci circonda piacevolmente durante il gioco.

AOC AG273QCG G Sincronizzazione 7

Al centro della parte superiore della schiena abbiamo un meraviglioso logo AGON che sembra davvero fantastico, spero che le immagini mostrino quanto. Al di sotto è una grata radiale a grande motivo circolare, al centro della quale scatta la suddetta parte tonda dalla sommità del cavalletto. Il trucco non è nemmeno quello, ma il fatto che troviamo una striscia di plastica grigia attorno al motivo dell'unghia che prende vita dopo l'accensione. Al di sotto di esso vivono LED RGB, il cui colore può essere impostato dal menu. Per me, ovviamente, il rosso (rosso) è forse la soluzione migliore per il design. Ha un aspetto incredibilmente bello poiché la luce viene riflessa dalla parete dietro il monitor, inoltre mettiamo meno a dura prova i nostri occhi quando il display luminoso è circondato da un debole crepuscolo. La cosa è davvero molto schietta!

AOC AG273QCG G Sincronizzazione 6

Il comando si trova al centro del bordo del caffè rivolto verso il basso. Qui ci aspetta il solito mini joystick, che mi è piaciuto molto dei monitor AOC. Non devi perderti in una foresta sferica, il piccolo braccio a innesto e inclinabile in quattro direzioni è abbastanza perfetto per navigare nel menu. Va detto che troviamo anche dei LED RGB accanto al joystick, si accendono, quindi da un lato c'è un bel crepuscolo sul piano del tavolo (diciamo di vedere la tastiera anche al buio), in più se abbiamo per aggiustare qualcosa non dobbiamo guardare dove sono i cazzi.

AOC AG273QCG G Sincronizzazione 14

I connettori sono uno indietro e uno in alto, rivolto verso il basso. Questo non sarebbe un problema con un input di immagine, ma lo è ancora di più con i connettori USB. Di queste troviamo un ingresso e quattro uscite, una delle quattro uscite è adatta anche alla ricarica rapida dei nostri dispositivi mobili. Il problema è causato da due cose. Da un lato è estremamente difficile accedere ai connettori dalla parte anteriore, dall'altro le 4 uscite sono così affollate che è arte di schiacciare due delle prese USB più spesse l'una accanto all'altra. Piccolo difetto di progettazione. Un altro, altri due extra, sono i supporti per le cuffie estraibili sulla parte superiore e posteriore dei lati del kava. L'idea è buona, così come la lavorazione fino a quando il braccio non si rompe. La plastica sembrava un po' sottile, non mi sarebbe dispiaciuto se un gancio di metallo fosse scivolato dentro e fuori dal binario.

AOC AG273QCG G Sincronizzazione 15


 

AOC AGON AG273QCG - tecnologia e funzionamento

La prima cosa di cui dovresti parlare è il menu OSD. A differenza dei monitor che ho avuto finora, il menu qui è composto da due parti. Il pannello principale appare in basso a destra, ma le impostazioni all'interno del pannello sono già al centro. L'ho descritto non come un problema, ma come una curiosità, non è così che sembra di solito. Il motivo del cambiamento è chiaramente che il produttore ha cercato di rendere il menu un po' più ingombrante visto che si tratta di un monitor da gioco. Comunque è facile da usare, e come ho scritto sopra, il mini joystick è una grande invenzione, mi piace molto più di qualsiasi altra soluzione, compresi i pulsanti fisici o quelli sensibili al tocco.

AOC AG273QCG G Sincronizzazione 10

Non l'ho ancora menzionato, ma troviamo anche due altoparlanti da 2 watt incorporati nel monitor. Il meglio che posso dire su questi è che sono circa. Se nessun altro lo fa, guardare un film in silenzio va bene, ma i giochi devono avere una risonanza più ruvida perché ciò che forniscono questi piccoli altoparlanti non ti dà troppa esperienza.

L'AOC AGON AG273QCG è stato dotato di un pannello AU Optronics TN da 27 pollici, forse la cosa più interessante, che supporta un aggiornamento a 165 Hz. Dithering senza una scala di colori a 8 bit e il punto, che rende TN e non VA, è il tempo di risposta di 1 ms.

Potete già leggere sopra che il pannello è curvo con una risoluzione di WQHD, ovvero 2560 x 1440 pixel. Questi dati sono buoni, ma ci sono pochi problemi con altri dati come il rapporto di contrasto. Non è colpa del produttore, ma del difetto della tecnologia utilizzata, motivo per cui volevano che il pannello TN si estinguesse. Quindi il contrasto massimo (e ora ovviamente non stiamo parlando di contrasto dinamico) è da qualche parte al di sotto di 800: 1, che ammettiamo sia patetico. A parte questo, l'AOC ha tirato fuori dal monitor tutto ciò che poteva, la retroilluminazione WLED è buona, relativamente uniforme, ho avuto solo una minima differenza di luminosità minima in piena oscurità nell'angolo in basso a destra. Il fatto che i neri tendano ad essere grigi di nuovo è colpa del pannello TN, così come il fatto che gli angoli di visuale sono stretti, se visti di lato, tutto scivola bene. È vero, chiunque giocherà sul monitor è seduto di fronte a lui, da lì i colori sono buoni.

AOC AG273QCG G Sincronizzazione 17

Per non solo scrivere cose negative sulla qualità della gamma sopra la media, ad esempio, anche la copertura della scena NTSC è molto buona. Lo spazio colore AdobeRGB non è più così perfetto, ma non ci riguarda più, non vogliamo progettare la grafica sul monitor, vogliamo giocare, quindi NTSC è più importante per noi.

Vale anche la pena menzionare la modalità di lettura low-blue. Oltre alle modalità di gioco, è possibile selezionare due uffici dai profili bruciati, il che sarà ovviamente un vantaggio nel normale utilizzo quotidiano, meno stancante per gli occhi. Durante il gioco, ovviamente, puoi utilizzare le impostazioni preprogrammate che sono state aggiunte a diversi tipi di stili, come FPS, simulatore e simili, ma proprio come puoi personalizzare tutto su un normale monitor. Sono pigro per farlo, lo regolo solo alla temperatura del colore, nel caso dell'AOC AGON AG273QCG il 6300 kelvin mi è sembrato il migliore.

AOC AG273QCG G Sincronizzazione 19

Durante l'uso, di fronte ai colori, è andato tutto bene. La retroilluminazione è abbastanza forte da non dover nemmeno massimizzarla per ottenere colori vivaci e brillanti. A questo livello, anche l'irregolarità della retroilluminazione non si deteriora, perché è così minima che molti concorrenti potrebbero sembrare invidiosi.

L'AOC AGON AG273QCG si è comportato bene durante i giochi e i film. Alcuni ritardi possono essere osservati in movimento veloce e in rapidi cambi di immagine, l'immagine può sembrare un po' sfocata, ma quest'ultima cosa potrebbe essere stata ingannata solo dai miei occhi e non potrebbe adattarsi abbastanza rapidamente per cambiare. A proposito di trascinamento, è importante notare che la tecnologia integrata del monitor consente di attivare ULMB (Ultra Low Motion Blur) oltre a G-Sync, o più precisamente. È vero, non saremo in grado di usarlo per un aggiornamento estremamente elevato, ma a 120 Hz lo faremo e, se attivato nel pannello di controllo NVIDIA e nel menu OSD, saremo ricompensati con un'immagine più luminosa, più chiara e meno sfocata. L'altra direzione di ULMB è una tecnologia specifica di NVIDIA che fa lampeggiare la retroilluminazione. La frequenza di lampeggio è impostata per aggiornare il display in modo che possa essere utilizzato in modalità 85-100 o 120 Hz. Se non insisti sull'autotuning di G-Sync e sull'upgrade massimo di 165 cavalli disponibile, potresti provare, anche se è bene sapere che possiamo reagire in modo diverso allo sfarfallio, ci sarà qualcuno che vincerà Non vanno molto d'accordo, mentre altri avranno più nitidezza, meno potranno rallegrarsi a causa di un'immagine sfocata.

AOC AG273QCG G Sincronizzazione 13

La risoluzione del monitor è relativamente alta, quindi se vuoi guidare in modalità nativa avrai bisogno di una macchina potente. C'è però una soluzione che può essere risolta giocando a una risoluzione più bassa, fondamentale, ad esempio, se si collega una console che può avere una risoluzione massima di FHD, ovvero 1920 x 1080 pixel. In questo caso, in sostanza, l'immagine viene scalata fino alla risoluzione del monitor e un pixel reale del gioco apparirà su pixel più fisicamente reali. Per trarne vantaggio dobbiamo dimenticare la porta Display e utilizzare l'HDMI. Ma questo non sarebbe ancora abbastanza per la salvezza, in modo che l'immagine che appare non sia sfocata, i bordi dovrebbero rimanere belli con una buona scheda video e anche un buon display. L'AOC AGON AG273QCG ha testato bene anche sotto questo aspetto, oltre alla NVIDIA GTX 1080 Ti, mi ha dato un'immagine sufficientemente nitida, cioè non troppo nitida, ma non troppo morbida.

Nel complesso devo dire che mi aspettavo di peggio. Certo, quanto descritto finora può scoraggiarti seriamente dall'acquisto, ma nell'ultimo capitolo ti descriverò perché ciò non dovrebbe accadere.


 

AOC AGON AG273QCG - Sommario

Il titolo dell'articolo recita: Quello che guadagniamo sul porto si perde alla dogana. Non è un caso che questo successo, dal momento che, anche se stiamo aspettando da diversi anni la rivoluzione dei monitor, proprio non vuole arrivare. In passato, TN vs. Continuarono le battaglie dei pannelli IPS, ormai anche i pannelli VA erano coinvolti nel combattimento. Dalle sue radici, IPS eccelle nella buona qualità dell'immagine, poiché il suo obiettivo fondamentale era quello di aiutare il lavoro grafico di qualità. I pannelli VA offrono una buona alternativa all'IPS, caratterizzati da una buona fedeltà cromatica e un buon rapporto di contrasto. E il pannello TN è, beh, così com'è. Per prima cosa, però (purtroppo) non sono riusciti a salire sul primo gradino del podio dal pannello TN, e questo è il tempo di risposta. Nei giochi, è essenziale mantenere il ritardo al minimo, e in quanto il VA non brilla e l'IPS è anche peggio. Per questo motivo, i produttori sono stati quindi costretti a tornare ai pannelli TN.

AOC AG273QCG G Sincronizzazione 2

Quindi il punto nel giudicare un monitor con pannello TN non riguarda la qualità dell'immagine, gli angoli di visualizzazione e il contrasto - sappiamo che non sono buoni - ma su ciò che il produttore, ora l'AOC, è riuscito a fare con questo obsoleto, ma da una tecnologia con tempi di risposta estremamente rapidi. Bene, la buona notizia è che l'AOC ha tirato fuori tutto quello che poteva!

Abbiamo un bel display curvo, una retroilluminazione WLED di qualità superiore alla media, supporto G-Sync e ULMB, una frequenza di aggiornamento dell'immagine di 165 Hz estremamente elevata. Queste abilità sono più o meno in grado di dimenticare i punti deboli di un pannello TN contrabbandato per compulsione per il bene dei giocatori.

AOC AG273QCG G Sincronizzazione 3

Quindi anche le ultime gocce sono state spremute fuori dalla tecnologia. Fortunatamente, non solo l'interno è andato bene, ma anche l'esterno. In effetti, l'esterno era davvero ben, per così dire, percussivo. Mi piace molto il supporto e la base, ha un bell'aspetto con il logo grande ma non enorme sul retro e anche l'illuminazione a LED RGB è un'esperienza di prima classe.

Quindi, nel complesso, se vogliamo giocare a monitor, non temiamo, non morderà, ma ci coccolerà con le sue tante, tantissime funzionalità. Per me, il pannello TN, insieme a tutti i suoi punti deboli, è rientrato nella categoria consigliata!

Tutorial monitor AOC AG273QCG G-Sync: quello che vinciamo al porto, lo perdiamo in servizio 1

Circa l'autore

s3nki

Proprietario del sito web HOC.hu. È autore di centinaia di articoli e migliaia di notizie. Oltre a varie interfacce online, ha scritto per Chip Magazine e anche per PC Guru. Per un certo periodo ha gestito il proprio negozio di PC, lavorando per anni come responsabile di negozio, responsabile del servizio, amministratore di sistema oltre che nel giornalismo.