Seleziona pagina

Cannone di medie dimensioni - Test Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G

Cannone di medie dimensioni - Test Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G

Telefono estremamente convincente con un aspetto elegante e grandi capacità.

Cannone di medie dimensioni - Test Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G


Guarda anche il nostro video test!


 

introduzione

Il Redmi Note 11 Pro è arrivato abbastanza presto dopo il 10 Pro. Puoi dire insolitamente presto. Anche il tuo predecessore era un ottimo telefono, quindi ero curioso di vedere cosa sarebbe stato in grado di inventare il nuovo Xiaomi solo sei mesi dopo. Bene, non molto, ma comunque, questa nuova generazione di sentimenti si sta muovendo su un livello completamente diverso rispetto alla serie delle decine.

Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 1

Il design è cambiato di nuovo, anche l'hardware è stato sostituito. Non è diventato notevolmente più veloce o più forte, ma in qualche modo migliore da tenere e usare.

Ma non voglio sparare alla battuta, quindi entriamo invece nel test!


 

Imballaggio e accessori

Questo capitolo è obbligatorio, anche se sta lentamente diventando del tutto privo di significato nel corso degli anni. Da Xiaomina (Redmin) il design delle scatole non è cambiato, né gli accessori sono diventati più o meno. Ago della SIM, cavo, caricabatteria, back cover in silicone e descrizione. Né più né meno.

Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 2

Diciamo solo che sono contento che i risparmi non siano ancora trapelati su Redmi, quindi la testina di riempimento non è stata tralasciata per motivi "ambientali". La grande etichetta sulla testina di ricarica annuncia che è in grado di caricare fino a 67 watt.

Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 3

L'unica stranezza è che non riusciamo a trovare una protezione per lo schermo nella confezione. Questo è sorprendente perché non è nemmeno sul telefono, anche se è diventato comune in molti anni per noi ottenere protezione direttamente dallo schermo.

Bene, per qualche motivo ora manca quello, quindi sto parlando ora, se acquisti dal telefono, prenditi subito cura della pellicola!

Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 4


Disimballaggio e prima accensione


Esterno

Non possiamo aspettarci cambiamenti fondamentali nell'aspetto di uno smartphone, quindi sono sempre curioso di vedere cosa stanno cambiando con le nuove serie per dare un effetto più fresco e nuovo. Nel caso di Redmi, i designer eccellono per diverse serie. Funzionano con piccole modifiche in alcuni punti, toccano un po' meglio l'alloggiamento altrove e il risultato finale sembra sempre che avessimo qualcosa di completamente nuovo.

Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 5

Nel caso dell'11 Pro, il tablet Xiaomi Pad 5 e/o il telefono Redmi 10 sono entrati immediatamente al momento della ricezione. Era proprio come sentire questo telefono per la prima volta. Ai lati, la cornice divenne più squadrata, ma non così squadrata da tagliare il bordo della mano dell'uomo. Ci siamo chiaramente spostati un po' nella direzione dei telefoni Apple, almeno in termini di forma.

Le dimensioni fisiche sono 163.7 x 76.2 x 8.3 millimetri e il telefono pesa 207 grammi. È interessante notare che il suo predecessore, il Note 10 Pro, aveva lo stesso spessore, ma 9 grammi più leggero, ma l'11 Pro sembra in qualche modo più filigranato.

Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 6

Ovviamente, possiamo trovare Gorilla Glass davanti e persino un vetro sul retro, il che dimostra che non abbiamo avuto un telefono cellulare economico qui. La copertura del telaio, invece, è in plastica. Forse questo è l'unico punto sul telefono che ci ricorda ancora che il Redmi Note 11 Pro non è di prim'ordine. Se questa parte fosse in alluminio, avrebbe una sensazione premium in ogni modo.

Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 7

La posizione dei pulsanti e delle griglie non è cambiata. Sul bordo superiore c'è un jack, una griglia dell'altoparlante, un microfono secondario (a eliminazione del rumore) e gli infrarossi in quest'ordine. Nella parte inferiore abbiamo una griglia dell'altoparlante, un altro microfono (primario), un connettore di tipo C e un vassoio SIM.

La cosa interessante del vassoio SIM è che il telefono non è più il solito vassoio, ma una soluzione bifacciale. In pratica, ciò significa che il vassoio non si estenderà così in profondità come con la vecchia soluzione, le due SIM (o una memory card e una SIM) dovranno essere agganciate nella metà inferiore e superiore del supporto.

Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 8

Dalla parte anteriore, il controllo del volume e il pulsante di accensione con il lettore di impronte digitali sono sulla destra e la sinistra è vuota.

Sul retro possiamo trovare solo l'isola della fotocamera, il suo design non mi è più sconosciuto, i nuovi cellulari Xiaomi hanno un layout simile. Sotto la telecamera principale troviamo quattro cerchi più piccoli, in cui l'azienda produce l'ottica o serve solo il design, a seconda dell'installazione.

Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 9

Nel caso del Redmi 11 Pro, troviamo una fotocamera in due cerchi e il quarto flash contiene solo un'etichetta AI.

Se dovessi valutare l'aspetto, darei 5 punti su 4,8 e sottrarre quei due decimi per l'isola della fotocamera. Anche con il Poco M4 Pro, non ho pizzicato le cose che sembrano una fotocamera remota. Comprensibile grazie al design unificato, ovviamente, ma non mi piace neanche.

Sotto tutti gli altri aspetti, tuttavia, questo nuovo cellulare è diventato meraviglioso. Di solito la prima mano usava per decidere cosa stavo per scrivere, perché dall'esterno la prima impressione è sempre decisiva in termini di design. Scoprirò solo i piccoli dettagli sfumati più avanti nell'uso.

Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 10

E il Redmi Note 11 Pro è molto buono da tenere. Dopo un telefono più economico, come il Poco M4 Pro (che uso da un mese e mezzo), è come prendere un ordine di grandezza più costoso. Si avvicina davvero alla sensazione premium, il che è probabilmente dovuto al fatto che l'alloggiamento sembra in qualche modo più sottile di quanto non sia in realtà. Devo dare di nuovo ai designer un enorme punto rosso!

Il telefono è disponibile in tre colori. Questi sono stati dati i soliti nomi di fantasia come Atlantic Blue (cioè blu), Graphite Grey (cioè grigio) e Polar White (cioè bianco). Il grigio che mi è venuto in mente sembra dannatamente buono, se gli altri due colori hanno fatto così bene, avranno successo anche loro.

Alla fine, un'altra cosa, il Redmi Note 11 Pro sta finalmente ottenendo un certificato di resistenza all'acqua. Il dispositivo è stato classificato IP53, il che lo rende moderatamente resistente alla polvere e all'acqua!


 

Hardware

Processore, memoria

L'unità centrale è lo Snapdragon 695 5G. Dal suo nome è chiaro che si tratta già di un chip 5G. Come ho accennato nel test del Poco M4 Pro, penso che possiamo aspettarci l'inizio dell'era 5G da quest'anno, perché sebbene sia stato finora disponibile per dispositivi più costosi, solo ora appare per quelli più economici, quindi il più ampio il pubblico riceverà il 5G solo quest'anno. Incontrerai i vantaggi di una rete mobile.

La piastrella è relativamente nuova ed è stata presentata ufficialmente negli ultimi giorni di ottobre 2021. Il suo predecessore era lo Snapdragon 690, che non solo differiva in quanto era un chip 4G, ma era anche in ritardo rispetto al rugoso 695 in termini di velocità.

Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 11

Il nuovo SoC non presenta più il Kyro 560, ma il chip Kyro 660 (2 x 2,2 GHz Kryo 660 Gold e 6 x 1,7 GHz Kryo 660 Silver) e anche la GPU sono cambiate. L'effetto delle modifiche è stato un aumento del 15% del processore e del 30% in più di prestazioni della GPU. È anche importante notare che la tecnologia di produzione è cambiata, mentre l'SP690 8 è realizzato con una larghezza di banda di 695 nanometri.

Oltre alla CPU, puoi trovare 6 o 8 gigabyte di memoria e 64 o 128 GB di storage UFS 2.2, a seconda della tua configurazione. Raramente mostriamo le copie con la capacità più alta, quindi sospetto che saranno 6/64 o 6/128 GB, che saremo in grado di acquistare.

I test sono standard. Antutu e 3D Mark per confrontare le prestazioni in 3D e giochi, PC Mark e Geébench per uso generale. Fortunatamente, nella famiglia c'è anche un Redmi Note 10 Pro, quindi ho potuto confrontare le prestazioni direttamente con il mio predecessore.

Redmi Nota 10Note redmi 10 ProNote redmi 11 Pro
Processore (SoC)Snapdragon 678Snapdragon 732GSnapdragon 695 5G
Programma di prova
Panca AnTuTu. 7.xPonte 262347Ponte 269815Ponte 389270
AnTuTu Bench CPU / GPU / UX / MEM100002 / 42997 /
76572/52776
102558 / 70812 /
47402/55110 punti
122534 / 98601 /
104001/64134 punti
Geébench 5.x (punteggio / singolo / multiplo)418/530/15861276/549/1706 punti1365/688/2033 punti
PC Mark Work 3.0Ponte 8740Ponte 7905
Memoria del contrassegno PC 2.0Ponte 11014Ponte 15853
3DMark Sling shot / estremo2297/1458 punti2655/2210 punti4123/2943 punti
3D Mark Wild Life / estremo482/143 punti1115/346 punti1210/361 punti

I risultati mostrano chiaramente che il Redmi Note 11 Pro 5G è un grande passo avanti rispetto al suo predecessore. A mio parere, ciò non è dovuto all'eccezionale forza del nuovo proci, ma piuttosto alla debolezza del suo predecessore, lo Snapdragon 732G. Il 732 è una versione rugosa del 730, con modifiche minime, e il 730 è un lento sviluppo di tre anni, e quando è stato rilasciato non era proprio al top.

Quindi la linea di fondo è che era ora di sostituire il proci e lo Snapdragon 695 offre le prestazioni che ti aspetteresti o piuttosto ti aspetteresti da un'unità di fascia media. La potenza è sufficiente anche per il gioco, non devi nemmeno ingannare troppo la grafica per far funzionare bene i titoli più popolari. E se i giochi funzionano bene, c'è molta forza muscolare per l'uso quotidiano.

Il test PCMark Storage mostra che la velocità della memoria di massa è aumentata in modo significativo, anche se la memoria integrata si basa su questo dispositivo e sul suo predecessore.

Quindi, nel complesso, siamo a posto, anche proci, GPU, memoria e storage sono più veloci, quindi non possiamo dire una parola, lo sviluppo non si è fermato!

Schermo

Ebbene, a prima vista, il display non è cambiato rispetto al suo predecessore, il che è già buono dato che ne ero soddisfatto. Ma perché no, accontentato di un pannello AMOLED che gioca a 120 Hz, ha una diagonale di 6,67 pollici, una risoluzione di 1080 x 2400 pixel e una densità di pixel di 395 ppi con un rapporto di aspetto 20:9 e 107,4 cm2 dimensione dello schermo. La schiuma sulla torta è HDR10 +, che ci regala colori sorprendentemente buoni.

Bene, giusto!

Nella prole, i dati sono gli stessi con due differenze, ma una delle due sarà una differenza piuttosto importante. Meno interessante è che il rapporto display-front è leggermente migliorato, dall'85,6 all'86%. Ancora più importante, la luminosità tipica è cambiata da 450 nits a 700 nits, con il risultato che il telefono rimane utilizzabile al sole. È interessante notare che il picco di luminosità non è cambiato, è rimasto a 1200 nit.

Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 12

Nel complesso, il display del Note 11 Pro 5G è impeccabile. Non sto affermando di non aver visto di meglio o di più carino, ma era una fascia di prezzo diversa. Penso che sia un'ottima sensazione che stiamo già ottenendo un display del genere nella categoria Note 11 Pro, lo adoro, non ho alcun senso di mancanza, anche se non era nemmeno il caso del Note 10 Pro.

Macchine fotografiche

Direi che mettere insieme una configurazione della fotocamera sta andando nella giusta direzione, ma non lo è. E non si tratta solo di Xiaomira, mi sembra di aver fatto un passo indietro di due negli ultimi due anni e i produttori vogliono fare tutto con il software per il risparmio. Chiedo, dove sono finite, ad esempio, le fotocamere zoom capaci di ingrandimenti decenti?

Certo era una domanda poetica, il produttore direbbe che in mancanza di interesse non sono stati ulteriormente sviluppati, e dirò che conosco una persona (me compreso) che, pur cercando una normale fotocamera con zoom, non può trovalo, anche in dispositivi più costosi.

Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 13

Il nuovo ordine è ora formato presso Xiaomin. Fotocamera principale da 50 mega di categoria inferiore, fotocamera principale da 108 mega di categoria media. Inoltre, hanno inserito una macro da 2 mega inutilizzabile, mentre i produttori noname stanno già impacchettando 5 megabyte nei loro telefoni economici e inserendo una fotocamera ultra grandangolare da 8 mega, che è anche patetico.

Certo, capisci che il lutto è che è triste rispetto alle acquisizioni di oggi, perché se torniamo indietro di 4-5 anni, sono naturalmente buone rispetto a quelle soluzioni.

Con ciò, ho anche rivelato che tipo di fotocamere possiamo trovare sull'isola della fotocamera posteriore del Redmi Note 11 Pro. Sì, ecco una fotocamera principale da 108 con sensore Samsung, accanto a una macro da 2 mega e una ultra wide da 8 mega. L'unica cosa che posso citare come positiva è che almeno il sensore di profondità da 2 mega completamente non necessario non è stato installato. (diciamo che il Note 11 Pro 4G abbia anche un sensore di profondità, so solo perché?).

Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 14Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 15Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 16

La qualità comunque non è male. Abbiamo visto la fotocamera principale in molti dispositivi, incluso il suo predecessore, il Note 10 Pro. Serve allo scopo fino a quando il software funziona bene dietro di esso. La dinamica delle immagini è buona, la distorsione è minima, i colori entrano per me, non sono troppo colorati, non li odorano. Anche il software si è evoluto molto nell'ultimo anno, quindi non vuoi illuminare troppo le immagini notturne, il che comporta un certo deterioramento dei dettagli, ma anche meno rumore, niente, e questo è un buon compromesso. Preferisco comunque le foto notturne se sembrano come se fossi stato fotografato al buio piuttosto che come se stessi scattando foto al crepuscolo.

Sfortunatamente, la capacità di zoom hardware è fuori moda, quindi qui abbiamo solo software, doppio ingrandimento. Ci sarà un'immagine di prova un po' più bassa di quella. Non male, ma è proprio come ritagliare il centro dell'immagine della fotocamera principale su un computer. Certo, è probabile che alcuni miglioramenti dell'immagine del software interverranno, ma la linea di fondo è che è abbastanza utilizzabile.

Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 17Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 18Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 19

Le capacità video dovrebbero essere menzionate anche in relazione alla fotocamera principale. Beh, non posso parlarne molto. La delusione intrinseca è che il 4K non è incluso nel menu delle opzioni, ma la mancanza di 1080p 60 FPS è del tutto incomprensibile. Ora puoi dire che la percentuale di utenti che sfruttano tali capacità è trascurabile, ma io sono bravo, ad esempio, quindi perdo decisamente l'occasione.

Le funzionalità video che verranno presentate qui sono uno scatto ritagliato ma privo di colori e senza effetti del mondo come lo vede la fotocamera!

Penso che possiamo essere d'accordo sul fatto che questo telefono non sarà uno dei preferiti dei videografi. Non sto dicendo che sia impossibile realizzare video moderatamente normali, ma è decisamente difficile. La mancanza di bassa risoluzione, fino a 30 FPS e riduzione delle vibrazioni non va a vantaggio del cellulare.

Qualche parola sulle restanti due “telecamere”:

La fotocamera da otto megapixel e la macro, ma soprattutto quest'ultima, offrono un'esperienza da dimenticare.

Fotocamera ultra larga
Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 20Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 21

Gli otto megabyte non sono male, infatti, rispetto a quello che hanno tirato fuori questi qualche anno fa, si può addirittura dire buono. Non c'è niente di sbagliato nei colori, forse mi piacciono i capelli di un contadino meglio dell'immagine della fotocamera 108. Il problema, ovviamente, è con la risoluzione e, naturalmente, con le foto scattate in condizioni di scarsa illuminazione.

Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 22

La macro è davvero tralasciata, un buon gioco per bambini. Praticamente cancella l'usabilità, anche la fortuna che non vogliono venderci una risoluzione VGA 640 x 480, tuttavia, non ne sarei più particolarmente sorpreso. Anche con questo dispositivo, ti consiglio di scattare piuttosto un approccio con la fotocamera principale, quindi ingrandire, camminerai meglio!

Zoom software 2xautoscatto
Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 23Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 24

Non ho ancora parlato di una cosa, la fotocamera con autoscatto sul pannello frontale. Questa è un'unità da 16 megapixel senza problemi. I colori forse sono un po' sbiaditi, l'immagine tende a bruciarsi, ma non è una cosa pericolosa. Separare lo sfondo e il tema in modalità ritratto è positivo, ma sono passati anni da quando non riuscivamo a trovare errori così piccoli nel lavoro del software.

Quindi, nel complesso, le fotocamere, almeno la fotocamera principale da 108 megapixel, possono essere utilizzate meno per i video, meno per i video. La fotocamera principale servirà il 95% delle persone al livello che ti aspetteresti da un telefono in questa categoria, con il restante 5% che cerca un telefono su uno scaffale più alto.


 

Software

Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 25

Segue una cosa eccitante, poiché la famiglia Redmi Note 11 è stata la prima a ricevere la mia MIUI 13. Dopo il 12 non è arrivato, ma il 12.5 (chissà perché), e in questo caso il 12.5 ha catturato molta curiosità dal naso della nuova versione principale. Tuttavia, troviamo ancora novità, anche se la maggior parte nel funzionamento del sistema e solo meno nel mondo visivo. Ma iniziamo con quest'ultimo!

Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 26

La principale curiosità in quest'area è la barra laterale. Sì, come suggerisce il nome, questa è una barra delle icone estraibile della barra laterale da cui è possibile avviare il software che verrà eseguito in una finestra. Aham, ho un fratello multitasking, Android lo sapeva da un po', ma ora tutti possono approfittarne facilmente.

Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 27

È anche eccitante che i widget siano cambiati. Sono diventati più moderni, forse stanno meglio, ma è una questione di gusti, non mi sembrano molto nuovi, anche se confesso di non usare troppi widget. Ad ogni modo, ce ne sono alcuni nuovi, belli, buoni, come lo erano prima.

Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 28

Il terzo che otteniamo è un nuovo pacchetto di sfondi chiamato MIUI X Beauty of Science. Puoi scegliere tra vari motivi di cristallo e simili.

La quarta a sinistra è una nuova soluzione di filigrana che ci consente di taggare le nostre foto o i documenti fotografati. questo a volte può tornare utile se non vogliamo che qualcun altro li rubi e li usi come propri.

Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 29

Possono verificarsi modifiche sotto l'alloggiamento del motore!

Non sprecherò paragrafi separati su questi, il punto è che ogni miglioramento migliora qualcosa sulle prestazioni del sistema.

  • Il Liquid Store elimina la frammentazione dell'archiviazione (dinamicamente), quindi la velocità dell'archiviazione non viene ridotta drasticamente, anche se ci si scrive molte volte, si eliminano i dati da esso.
  • Smart Balance cerca di trovare l'impostazione più ideale tra prestazioni e consumi, il produttore afferma che ca. Questa nuova procedura aumenta la durata della batteria del 10 percento.
  • Una novità chiamata Algoritmi focalizzati distribuisce le risorse in modo dinamico, con l'applicazione in primo piano che riceve più tempo di sistema.
  • Uno sviluppo chiamato Atomized Memory ottimizza l'utilizzo della memoria, come la chiusura di processi e applicazioni in background inattivi.

Questo è più o meno tutto, almeno questi sono i cambiamenti più importanti. Ci deve essere stata una quantità disumana di riparazioni e ottimizzazioni nel profondo, ma non abbiamo bisogno di saperlo, il punto è rendere il nuovo sistema più bello, più veloce, più economico e lo otterremo di nuovo.

Ad ogni modo, la MIUI la fa da padrone!


 

sommario

Non ho scritto molte cose sopra, ma queste sono cose che penso non debbano più essere scritte su un telefono Xiaomi. Il wifi a doppio canale è buono, anche se non ancora wifi6, ma anche lo standard ac non è male. C'è il supporto Bluetooth 5.1, GLONASS, BDS, GALILEO per la navigazione. Il suono è stereo e abbastanza forte, suona normale, anche se ovviamente non è un impianto stereo. È vero, anche questo deve essere apprezzato, perché rispetto al POCO M4 Pro 5G, è ancora come un sistema hi-fi a tutti gli effetti, anche se non lo è, solo l'M4 Pro è un po' debole.

Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 30

La batteria è da 5000 mAh, la carica come ho detto sulla testina di ricarica è di 67 watt, che impiegano ca. tre quarti d'ora per caricare la batteria con gli elettroni. Ho una carica per un giorno e mezzo con un uso normale, ma uso il telefono abbastanza intensamente, essenzialmente è costantemente a portata di mano e premo. Quindi con un uso davvero normale, è necessario conoscere i due giorni in modo approssimativo.

Le prestazioni del telefono, come potete vedere dai test di cui sopra, sono aumentate rispetto al suo predecessore, ma questo aumento, sebbene abbastanza consistente in base ai programmi di test, non è sostanzialmente evidente nell'uso quotidiano. Le telecamere non sono migliorate, fortunatamente nemmeno peggio. Ciò che è cambiato di più è l'esterno, ed è molto a tuo vantaggio. Non posso dirlo diversamente da come se avessi alzato un telefono con una classe dall'alto. Diciamo che è innegabile, questa sensazione ha bisogno anche di essere coccolati dai tipici 700 nit di luminosità che emana dal display. Delizioso!

Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 31

Quindi il dispositivo è bellissimo, il dispositivo Xiaomi ha tutti i gusti, il dispositivo è un vero capolavoro, e ovviamente anche il prezzo è buono. Dico questo negli ultimi anni, non solo il tasso di cambio fiorino-dollaro è sceso, ma anche il prezzo dei telefoni misurato in dollari. In altre parole, c'è un doppio effetto, che fa salire di prezzo i prezzi dei fiorini. Dobbiamo conviverci ora, che ci piaccia o no, quindi dobbiamo guardare al prezzo dei nuovi telefoni con quel tipo di occhio.

Se ti piace in base a quanto sopra, puoi ovviamente acquistarlo al link qui sotto. Troverai tutte e tre le versioni per layout di memoria/archiviazione e troverai anche i tre colori disponibili, bianco, grigio e blu. Puoi richiedere un coupon facendo clic sul pulsante Ottieni coupon, in modo da poter acquistare il telefono a circa 6000 fiorini in meno.

Clicca qui per acquistare:

Redmi Note 11 Pro 5G (6/64- 6/128 e 8/128 GB)

 

Cannone di medie dimensioni - Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G Test 32

Circa l'autore

s3nki

Proprietario del sito web HOC.hu. È autore di centinaia di articoli e migliaia di notizie. Oltre a varie interfacce online, ha scritto per Chip Magazine e anche per PC Guru. Per un certo periodo ha gestito il proprio negozio di PC, lavorando per anni come responsabile di negozio, responsabile del servizio, amministratore di sistema oltre che nel giornalismo.